Governo del Regno Unito: condividere una password Netflix è un reato penale

Governo del Regno Unito: condividere una password Netflix è un reato penale

Lo scambio di password per Netflix o Disney+ è molto popolare tra amici e familiari. Questo è quasi quello che sembra un terzo Utenti olandesi che trasmettono in streaming sull’account di qualcun altro. Le aziende stanno perdendo così tante entrate, ma finora non sono state molto esigenti al riguardo.

Questa settimana, l’IPO di watchdog del copyright del Regno Unito ha avvertito i cittadini del Regno Unito che la condivisione delle password di abbonamento allo streaming è illegale. Un portavoce ha detto alla BBC che la condivisione dei dati di accesso “è soggetta a sanzioni sia civili che penali”. Poiché gli utenti violano i termini dei servizi video, potrebbero essere citati in giudizio dalle società. Le aziende possono quindi richiedere un risarcimento.

Più affari

Finora, nessun servizio di streaming ha citato in giudizio gli abbonati a questo proposito. Né ci sono stati casi di diritto penale.

L’ufficio del pubblico ministero britannico afferma di esaminare questi casi caso per caso e sottolinea che deve prima svolgersi un’indagine di polizia. Secondo la BBC, “non vi è alcuna indicazione che le forze di polizia britanniche avvierebbero un’indagine” su tale reato. Nei Paesi Bassi, questo non è diritto penale, ma un servizio di streaming potrebbe chiedere un risarcimento in una causa civile.

Netflix viene fornito con un supplemento di tethering

Netflix sarà presto controllo più stretto sulla condivisione di identificatori con persone al di fuori del nucleo familiare. Netflix addebiterà un importo mensile aggiuntivo per questo a partire dall’inizio del 2023. Netflix ha avuto questo nuovo supplemento negli ultimi mesi già testato in cinque paesi dell’America Latina, dove costa $ 3 in più al mese. Sarà introdotto in tutto il mondo nel primo trimestre del 2023.

READ  La lince svedese preda dei cacciatori: “Caccia al trofeo solo per divertimento”

Gli utenti Netflix possono designare una posizione come indirizzo di casa. Durante il viaggio possono utilizzare il servizio senza restrizioni su dispositivi come smartphone, tablet e laptop. Netflix afferma di utilizzare gli indirizzi IP del dispositivo, gli ID del dispositivo e l’attività dell’account, tra le altre cose, per determinare se le connessioni vengono condivise con persone al di fuori della famiglia.

“Autostoppisti” trasferiti su nuovi account

Con l’approccio più rigoroso, Netflix spera che gli abbonati convincano i “piggybacker” a sottoscrivere i propri abbonamenti. Anche questo dovrebbe essere reso più semplice in quanto gli “autostoppisti gratuiti” possono aggiungere il proprio profilo a nuova funzione può esportare in un nuovo abbonamento. In questo modo possono portare con sé tutti i loro consigli, visualizzare la cronologia, i titoli salvati, i giochi e le impostazioni.

Abbonamento più economico

Netflix ha anche recentemente offerto a abbonamento più economico con annunci, che dovrebbe fornire più nuovi abbonati. Questo nuovo abbonamento è iniziato a novembre nei primi paesi. Non è ancora noto quando l’opzione economica sarà disponibile nei Paesi Bassi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *