GP di Catalogna, Yamaha estasiata in prima fila: pole di Morbidelli | notizia

La pole position del GP di Catalogna va a Franco Morbidelli. Super prestazione per il pilota italiano del team Petronas che in qualifica ha chiuso in 1’38”798 davanti al suo pugile Fabio Quartararo (+ 0 “210) e Valentino rossi (+ 0”331) che completa una prima fila tutta firmata Yamaha. Sessione da dimenticare invece per Francesco Bagnaia e Andrea Dovizioso che, retrocesso in Q1, partirà dal 14 ° e 17 ° posto in griglia.

È il giorno di Petronas, tra la firma attesa e ufficializzata di Valentino Rossi per il 2020-2021 e una prima fila vinta interamente dai suoi piloti a Barcellona. Conquistare la pole position al GP di Catalogna è fantastico Franco Morbidelli in sella alla sua M1 al limite del tempo record registrato nel 2018 da Jorge Lorenzo. Per il pilota romano, reduce da una gara complicata a Misano-2 dopo alcuni problemi di salute che non gli hanno permesso di dare il meglio, una mostruosa pole in 1’38”798 che lascia dietro di sé il pugile di 210 millesimi Fabio Quartararo e cosa sarà, infatti, la prossima stagione.

Obiettivo raggiunto per il Dottore che a Montmelò non si sarebbe accontentato di un posto oltre la seconda fila per provare a rincorrere il podio numero 200 nella gara che sancisce la 350 GP nella classe alta. Con il terzo tempo centrato a 1’39”129, Rossi conquista l’ultima piazza della prima fila retrocesse Mugnaio, Vinales e Zarco in seconda fila.

Qualifiche da dimenticare per la Ducati che vede i suoi migliori piloti, tra il team Factory e Pramac, impossibilitati a superare il taglio in Q1. Sbagliato Bagnaia (14 °), peggio Dovizoso che partirà dalla sesta fila al 17 ° posto. Per il pilota forlivese non poteva essere peggio di così visto che per mantenere la testa della classifica mondiale sarà costretto a rientrare in fondo alla griglia.

READ  F1, Ferrari: Vettel, sospetti sulla macchina di Leclerc

LA GRIGLIA DI PARTENZA DEL GP DI CATALOGNA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *