Hakimi dimostra una cosa. Gagliardini perplesso. Sensi sì

HANDANOVIC 6: La Spezia ha giocato una partita forte. Ma nemmeno l’ombra di pericoli reali

SKRINIAR 6: A destra, posa il corpo e non passa molto. Senza fare troppo

GRATUITO 6: Doveva riposare ma Conte non rinuncia al suo trio difensivo. Partita senza sfarfallio

BASTONCINI 6: Cerca di prenderti le solite libertà offensive di tanto in tanto. Oggi non è particolarmente un giorno per avventure fuori ruolo

GIUDICE 7: La dimostrazione empirica di una teoria che è già diventata un assioma. Se Hakimi viene lanciato nel modo giusto, diventa inarrestabile. Nel primo tempo è sempre servito sui piedi e ottiene poco o niente. Prima palla profonda? Devastante

BARELLA 6: Anche i 10 polmoni di Barella sono un po ‘stanchi. Gioco normale

BROZOVIC 5.5: Recuperato in extremis, risulta non essere al massimo e nemmeno in una bella giornata

GAGLIARDINI 5: Completamente perso in mezzo al campo. Quando è necessario supportare la manovra, i problemi sono noti. Quando c’è da coprire, ha torto e molto

GIOVANI 6.5: Abbastanza tagliente. Inizia la partita con una buona giocata e centra l’obiettivo. Poi si prende la briga di creare diversi grattacapi alla Spezia. Ma non c’è grande ispirazione in giro

LUKAKU 6.5: Molto stanco. Anche Conte decide di salvarlo per 15 minuti, evento raro. Del posto è implacabile

LAUTARO 6: Il lancio di Hakimi è perfetto. In fuga, con i bei tempi. È molto impegnato, ma non ha reali occasioni da gol. Si mette al servizio della squadra

SENSO 6.5: Entra e subito si accelera la manovra dell’Inter. È un attore fondamentale, ormai è chiaro

VIDAL 5: Di ritorno dopo l’infortunio muscolare, è molto lontano dalla vendemmia Vidal. Anzi, sbaglia molto e perde palle insanguinate in finale

READ  ora il 3-0 al tavolo del Torino è il minimo

D’AMBROSIO 6: Entra nella finale e colpisci l’obiettivo. Ancora

PERISIC 6: Entra nel gioco in controllo

DARMIAN 6: Bel centro per D’Ambrosio, quasi si concede il passaggio decisivo

RACCONTO 6.5: Sesta vittoria consecutiva, non puoi fingere che non conti nulla nel giudizio. La squadra è stanca, molto stanca e gioca in modo soporifero. Ma intanto vince e continua a soffrire poco in fase difensiva. Ma la qualità, almeno in casa con La Spezia, si sarebbe potuta mettere anche prima. Vince a modo suo e ha ragione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *