I cineasti di Rust raggiungono un accordo con la famiglia del cameraman a cui hanno sparato |  Film e serie

I cineasti di Rust raggiungono un accordo con la famiglia del cameraman a cui hanno sparato | Film e serie

I cineasti di Rust raggiungono un accordo con la famiglia del cameraman a cui hanno sparato |  Film e serie
I produttori di Pace raggiunse un accordo con la famiglia di Halyna Hutchins. Il cameraman è stato ucciso in una sparatoria sul set del film l’anno scorso. Segnala anche Scadenza Mercoledì le riprese riprenderanno a gennaio.

L’importo della transazione non è stato reso noto. La famiglia afferma in una dichiarazione che nessuno sarà più perseguito e che questo ha chiuso le indagini.

Le registrazioni di Pace continuare a gennaio. Matthew Hutchins, il marito del cameraman a cui hanno sparato, è coinvolto nel film come produttore esecutivo. Tutti i membri del cast e della troupe, incluso l’attore protagonista Alec Baldwin, sono tornati nel progetto.

“Non biasimo nessuno, biasimo nessuno”, dice Matthew. “Tutti sono convinti che sia stato un terribile incidente. Sono grato che tutti si siano riuniti di nuovo per completare l’ultimo progetto di Halyna”.

Nell’ottobre dello scorso anno, Baldwin ha girato una scena in una chiesa in cui doveva puntare una pistola contro la telecamera. Quando la pistola è esplosa improvvisamente, il cameraman Halyna è stato colpito e ucciso. Il regista Joel Souza è rimasto ferito.

L’indagine delle autorità aveva precedentemente rivelato che la morte di Halyna avrebbe potuto essere evitata. Secondo quanto riferito, i produttori hanno mostrato “chiara indifferenza” nel maneggiare le armi da fuoco sul set. La casa di produzione cinematografica è stata quindi multata già ad aprile di 136.793 dollari (circa 126.000 euro).

READ  Ho alleggerito mio figlio uscendo per lui - Corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *