I giudici negli Stati Uniti sono contraddittori sull’autorizzazione della pillola abortiva |  All’estero

I giudici negli Stati Uniti sono contraddittori sull’autorizzazione della pillola abortiva | All’estero

Un giudice federale nello stato americano del Texas ha sospeso il permesso di usare la pillola abortiva. Di conseguenza, il suo uso potrebbe essere vietato a livello nazionale. Ma a Washington, la corte si è pronunciata diversamente subito dopo.

La decisione del giudice del Texas è una “ingiunzione preliminare”. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha già annunciato che presenterà ricorso contro la decisione.

Quattro gruppi anti-abortisti e quattro medici anti-abortisti avevano presentato il caso. A novembre hanno fatto causa all’autorità di regolamentazione medica statunitense FDA. Secondo le attrici, insufficiente considerazione dei rischi per le ragazze di età inferiore ai diciotto anni che fanno uso della pillola abortiva mifepristone. Questo farmaco è stato approvato nel 2000 e viene utilizzato per interrompere una gravidanza entro le prime dieci settimane.

Poco dopo la decisione del giudice del Texas, il giudice federale di Washington si è pronunciato diversamente. Diciassette stati avevano infatti chiesto che l’approvazione della FDA non venisse modificata.

Venerdì il presidente Joe Biden ha definito la decisione del giudice federale del Texas “un passo senza precedenti nella soppressione delle libertà fondamentali delle donne”. L’approvazione del farmaco è stata sufficientemente supportata dalla scienza, secondo il governo. L’amministrazione di Biden contesterà il caso.

READ  Ricercato YouTuber tailandese a causa di milioni di fan della truffa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *