Il Feyenoord si morde i denti all’SC Heerenveen | Calcio

Un sombrero non poteva far male con queste temperature, anche se il Feyenoord è stato fortunato ad essere l’ultimo a giocare sabato sera. Tuttavia, la temperatura all’inizio alle 21:00 a De Kuip era ancora di 29,5 gradi e di solito non è il tempo che i giocatori del Feyenoord vogliono quando inseguono un avversario. L’intensità che Arne Slot deve mettere nel suo gioco è enorme.

Grandi soste

Ma ciò non ha impedito alla squadra di Rotterdam di partire con la stessa determinazione e zelo della squadra di successo creata dall’allenatore la scorsa stagione. In effetti, i primi quattro minuti sono stati sensazionali, con tre superbe parate del portiere dell’Heerenveen Noppert e una palla che ha colpito la traversa.

Iscriviti al Aggiornamento Calcio e rimani aggiornato con le ultime notizie di calcio.

Nel Kuip tutto esaurito, tutti sono subito scesi in panchina. L’umore dei tifosi è già andato nella giusta direzione a causa di tutta l’animazione sul mercato e se i sostituti dell’esercito di giocatori usciti poi irradiano tanta ambizione, questa di solito si diffonde velocemente sugli spalti. Ma il polacco Sebastian Szymanski, il danese Jacob Rasmussen e Quinten Timber non hanno ancora superato Noppert.

Anche il norvegese Marcus Pedersen, che è stato nuovamente nominato terzino sinistro, e Javairo Dilrosun sono andati vicino al gol, dopodiché Noppert ei suoi difensori hanno regalato anche l’attaccante del Feyenoord Danilo. Era in pantaloncini corti per strappare completamente la palla al portiere frisone. L’ex giocatore del Feyenoord Kees van Wonderen, che ora è in carica all’Heerenveen, deve aver avuto un flashback sulla panchina di riserva della stessa situazione vissuta da Erik ten Hag contro il Brentford poche ore prima della partita. In Inghilterra, Ten Hag ha visto i suoi difensori arrancare così e lì è costato loro un gol.

READ  "Il mostro si è trasformato in un "grande gigante amichevole"

bel osso

Slot aveva già sottolineato in precedenza che la sua squadra avrebbe avuto il lavoro da fare per loro a Heerenveen, perché ai suoi occhi Van Wonderen è un maestro nell’arte di creare un’organizzazione solida e tutte le sue squadre subiscono pochi gol. Questo si è rivelato il caso, poiché dopo la forte fase iniziale, i padroni di casa hanno dovuto accontentarsi del blocco di cinque difensori, con tre centrocampisti in attacco.

Dopo un’ora qualcosa doveva essere fatto e così Slot ha preso il suo attaccante esterno Patrik Walemark a lato perché non aveva abbastanza ritorno. Oussama Idrissi, che era in ritardo per l’allenamento quando è entrato, ha dovuto provare a forzare nell’ultima mezz’ora. ma a centrocampo si è aggiunto anche Orkun Kökcü, che ha preso il posto di Szymanski. Kökcü doveva portare più creatività alla squadra.

Santiago Gimenez realizza i suoi primi minuti per il Feyenoord.

Santiago Gimenez realizza i suoi primi minuti per il Feyenoord.

Il Feyenoord aveva creato un netto vantaggio, ma a quindici minuti dalla fine, l’attaccante senegalese-svedese Amin Sarr è stato l’uomo che ha fornito la più grande occasione dell’intero secondo tempo. In contropiede, ha sorpreso la difesa del Feyenoord con un calcio sul primo palo, che Justin Bijlow è riuscito a malapena a bloccare con il piede.

Gimenez

Quello che è rimasto nella fase finale è stato quello di mettere in tavola il menù messicano. Speziato entrò, Santiago Gimenez, e ciò suscitò un entusiasmo senza precedenti nella Legione. Era stato quasi immortalato al 95′, ma l’attaccante, suo malgrado, ha infilato un ottimo centro di Dilrosun sulla porta di Noppert.

guarda qui Risultati Eredivisie, classifiche e calendario

READ  Probabile formazione: "La serratura sembra portare una serie di cambiamenti rispetto alla partita contro l'Sc Heerenveen"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.