“Il lavoro di Pioli ha portato il Milan a diventare un rullo compressore”

Queste le parole durante la conferenza stampa di Fabio Liverani, allenatore del Parma, in vista della sfida di domani contro il Milan a San Siro: “Il Milan dalla ripresa è la squadra che ha trovato identità e unione, Ibrahimovic è stata la ciliegina ad aumentare la qualità. Hanno continuato a prescindere dai giocatori, il lavoro di Pioli li ha portati a fare il rullo compressore. Fanno bene entrambe le fasi, bisogna giocare con attenzione e creare difficoltà durante il gioco nel calcio, cercare di attaccare con più uomini. Dobbiamo portare più uomini in area, fare una partita coraggiosa, poi i valori sono diversi. Dobbiamo fare una bella partita “.

È difficile attaccare:
“Per minimizzare, quando sono arrivato si parlava di difesa, ora è il contrario. Abbiamo caratteristiche di giocatori avanzati, con tre giocatori oltre ai due attaccanti. Brunetta è arrivato ad ottobre e aveva poco tempo, noi non ha tutte quelle pistole. ” Migliorare come squadra è un percorso difficile ma quest’anno è così. A Genova abbiamo creato molto, contro il Benevento un po ‘, dobbiamo trovare un terreno comune “.

Sono tornati Sohm e Cyprien: Pezzella e Kucka?
“Pezzella è tornato, Kucka non inizia con noi, non ha vinto completamente. Per giocare ogni tre giorni, quello che voglio è avere il 100% di giocatori. Con Kuco abbiamo deciso di allenarci tra domani e lunedì e di essere al 90% con il Cagliari “.

Con il Benevento il Parma ci ha provato ma non ha rotto il traguardo: ti sei innervosito in campo?
“Posso garantire che come giocatore sono stato molto peggio dei miei giocatori. Non porto rancore e non mi offendo. Ci sono regole e non bisogna esagerare, ma niente è successo preoccupante. Mi piace una squadra arrabbiata, le difficoltà sicuramente ci hanno reso più nervosi, ma niente di cui preoccuparsi. Sono cose che succedono, in quel momento c’era nervosismo e devi Capire che non bisogna affrontare situazioni. Il Benevento al Sassuolo ha giocato un solo gol. In Serie A. Ci sono. Vogliamo vincere tutti, ma il calcio va meritato “.

READ  Dazn, Sky e TimVision, la guida completa per guardare il calcio - Corriere.it

Iscriviti per la cravatta?
“Non firmo mai per il pareggio, non è definitivo. Se mi fai questa domanda a maggio per un gol, dico di sì. Conosco le differenze tra noi e il Milan, la squadra che è un rullo compressore dal blocco, ma credo che la mia squadra possa fare bella figura, giocare a calcio e avere le capacità per creare problemi. Quindi se il campo ci dice il contrario, ci congratuleremo con te “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *