F1, Verstappen batte la Mercedes: la sua pole al GP di Abu Dhabi. Ferrari dietro

Secondo Bottas, il terzo Hamilton si è inchinato agli olandesi. Leclerc, nono tempo, partirà dodicesimo, una posizione davanti al compagno di squadra Vettel. Brillante Norris, quarto, sesto il prossimo ferrarista Sainz

Max Verstappen è la grande voce dell’ultimo GP della stagione. Ad Abu Dhabi – partenza alle 14.10 ora italiana domenica 13 dicembre – la Red Bull olandese conquisterà la pole position dopo una fantastica Q3 nelle qualifiche di sabato. Entrambe le Mercedes sono state battute, con un aggressivo Valtteri Bottas secondo e Lewis Hamilton che è tornato dopo Covid, terzo. Le Ferrari sono mediocri, nonostante Charles Leclerc abbia fatto più che un miracolo per tenere a galla la rossa: il monegasco partirà dodicesimo (nono tempo ma tre posizioni perse in griglia a causa dell’incidente al GP Sakhir), tredicesimo Sebastian Vettel (penalizzato anche lui), uscita al T2. I distacchi tra i primi sei sono davvero minimi, in mezzo secondo il GP potrebbe essere molto vicino.

Errori

Verstappen in crescendo: si è lamentato dell’affermazione della Red Bull sia in Q1 che in Q2, mentre ha combattuto anche con il compagno di squadra Albon, più volte davanti a lui. Ma nella fase decisiva Max è stato perfetto, scavalcando Bottas, spinto anche dal team radiofonico di Toto Wolff prima dell’ultimo tentativo “Dai tutto!” – e il campione del mondo Lewis Hamilton, che ha centrato un posto al suo ultimo tentativo, un errore che probabilmente gli è costato la pole.

rosso

Detto di un brillante Lando Norris (4 °) e Carlos Sainz che partirà 6 °, le Ferrari hanno provato a lottare, ma hanno concesso poco. Charles Leclerc è stato più aggressivo che mai, finendo nono – ma dodicesimo in griglia – anche se per alcune posizioni è riuscito a entrare nei primi due e per buoni periodi di qualifica è stato il più veloce di tutti l’ultimo settore. Tredicesimo (e retrocesso anche sotto il nome di Charles) lascerà Sebastian Vettel, durante le ultime qualifiche della sua carriera alla Ferrari.

READ  I tempi per Suarez spaventano la Juve, accelerano ancora per Dzeko

Griglia

1. Verstappen (Ola-Red Bull / Honda)
2. Bottas (Fin-Mercedes)
3. Hamilton (GB-Mercedes)
4. Norris (GB-McLaren / Renault)
5. Albon (Tha-Red Bull / Honda)
6. Sainz (Spa-McLaren / Renault)
7. Kvyat (Rus-AlphaTauri / Honda)
8. Promenade (GB-Racing Point / Mercedes)
9. Gasly (Fra-AlphaTauri / Honda)
10. Ocon (Fra-Renault)
11. Ricciardo (Aus-Renault)
12. Leclerc (lun-Ferrari)
13. Vettel (Ger-Ferrari)
14. Giovinazzi (Ita-Alfa Romeo / Ferrari)
15. Raikkone (Fin-Alfa Romeo / Ferrari)
16. Russell (GB-Williams / Mercedes)
17. Fittipaldi (Bra-Haas / Ferrari)
18. Latifi (Can-Williams / Mercedes)
19. Perez (Mes-Racing Point / Mercedes)
20. Magnussen (Dan-Haas / Ferrari)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *