Il mercato libero di luce e gas. Il passaggio è a rischio truffa: beffati 210mila marchigiani

Il mercato libero di luce e gas. Il passaggio è a rischio truffa: beffati 210mila marchigiani

Dal 10 gennaio sarà obbligatorio passare al mercato libero dell’energia gas ed elettricità. Questo cambiamento potrebbe portare ad un aumento delle truffe nel settore energetico. Infatti, finti call center, siti web simulati, false email, sms mendaci e agenti imbroglioni hanno truffato 210mila marchigiani, causando loro un danno medio di 300 euro a testa. Il totale delle truffe ammonta a 62 milioni di euro, il 25% in più rispetto a maggio 2022.

Secondo le statistiche, il 64% dei truffati sono giovani tra il 1983 e il 1997, il 22% tra i 41 e i 56 anni e l’11% tra i 57 e i 64 anni. Inoltre, alcune province hanno una percentuale di truffati più alta rispetto ad altre. Ad esempio, le province di Ancona, Macerata, Pesaro, Ascoli e Fermo hanno rispettivamente il 14%, l’11%, il 10,5%, il 10% e l’8,5% di persone truffate.

Per evitare di cadere vittima di queste truffe, è importante valutare il prezzo dell’energia attuale ma anche richiedere preventivi su base annua per conoscere i propri bisogni energetici. Inoltre, è consigliabile non accettare offerte telefoniche, ma recarsi direttamente presso gli sportelli delle aziende per leggere la documentazione con calma o farla visionare da un esperto del settore. È anche fondamentale controllare periodicamente le fatture per verificare eventuali aumenti di costo e cambiare operatore se necessario senza spese o penali.

Per ottenere informazioni e confrontare le offerte, è possibile utilizzare il comparatore pubblico www.ilportaleofferte.it, che è lo strumento ufficiale per questo scopo. Inoltre, coloro che non sono ancora passati al mercato libero riceveranno un’offerta dal proprio fornitore, che dovrà essere la più economica. I cittadini potranno quindi scegliere se accettarla, richiedere un’altra offerta o cambiare fornitore. In alternativa, potranno rimanere con l’offerta a prezzo variabile, con condizioni contrattuali identiche al mercato tutelato e un prezzo che segue il mercato all’ingrosso.

READ  Draghi si concentra sullindustria, lavorando sulla roadmap dellUE - Notizie - Agenzia ANSA

Questo passaggio al mercato libero può portare diversi benefici, come l’accesso a tariffe più competitive e la possibilità di scegliere l’offerta più adatta alle proprie esigenze energetiche. Tuttavia, è importante fare attenzione alle truffe e seguire alcune precauzioni per evitare di cadere vittima di frodi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *