Il missile cinese si disintegra nell’Oceano Indiano |  ADESSO

Il missile cinese si disintegra nell’Oceano Indiano | ADESSO

Un razzo cinese caduto incontrollabilmente sulla Terra si è disintegrato nell’Oceano Indiano. L’esercito americano deve ancora dire se i detriti del lanciatore Long March 5B abbiano causato danni. Alcuni dei detriti sono bruciati nell’atmosfera.

Il razzo è stato utilizzato il 24 luglio per lanciare un modulo per la stazione spaziale di Tiangong, attualmente in costruzione. I cinesi hanno già affrontato le critiche dell’agenzia spaziale statunitense NASA, tra l’altro, sul fatto che il razzo non è progettato per una discesa controllata dall’orbita attorno alla Terra.

La stessa cosa è successa l’anno scorso. All’epoca, lo stesso tipo di razzo lanciò nello spazio la prima parte della stazione spaziale cinese, e quindi nessuno sapeva dove sarebbero atterrati i resti del razzo sulla Terra. Alla fine si sono schiantati nell’Oceano Indiano, da qualche parte vicino alle Maldive.

Un portavoce del ministero degli Esteri cinese, Zhao Lijian, ha affermato che è altamente improbabile che i detriti causino danni ad aerei, persone e oggetti a terra. Ha detto che la maggior parte dei componenti del missile sarebbero stati distrutti al rientro.

READ  golfista malmenato... da un canguro | All'estero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *