“Il MIVD ha riferito alla CIA il piano ucraino di far saltare un gasdotto”

“Il MIVD ha riferito alla CIA il piano ucraino di far saltare un gasdotto”

L’agenzia di intelligence statunitense CIA ha avvertito l’Ucraina di non far saltare in aria l’oleodotto Nord Stream tre mesi prima che avvenisse qualsiasi sabotaggio. L’avvertimento statunitense è stato emesso nel giugno 2022, dopo che il servizio di intelligence militare olandese MIVD ha ricevuto messaggi inquietanti e li ha trasmessi agli Stati Uniti. che ha segnalato il ILLUMINATO Martedì basato sulla nostra ricerca, in collaborazione con ora delle notizie e media tedeschi ARD E Questa volta.

A settembre si sono verificate esplosioni al gasdotto Nord Stream nel Mar Baltico, quasi esattamente nello stesso scenario che il MIVD avrebbe condiviso con la CIA. Non è ancora chiaro chi sia il responsabile delle esplosioni. Inizialmente si credeva che fosse coinvolto il sabotaggio russo, in seguito circolarono anche teorie sul coinvolgimento ucraino.

Leggi anche: Per quanto complicato, parla delle esplosioni del Nord Stream

La settimana scorsa segnalato Il WashingtonPost sulla base di documenti del Pentagono trapelati sulle ultime indicazioni che dietro a tutto ci sia Kiev. Secondo il quotidiano americano, queste informazioni provengono da un servizio di intelligence europeo.

Il MIVD, la CIA e l’ufficio di Zelensky hanno rifiutato di commentare a NOS. Il ministro della Difesa Kajsa Ollongren (D66) ha dichiarato martedì in una conferenza stampa di voler attendere l’esito delle indagini ufficiali di Germania, Svezia e Danimarca. Il segretario alla Difesa britannico Ben Wallace era d’accordo.

Ollongren e Wallace erano insieme ad Amsterdam martedì per una riunione del Joint Expeditionary Force (JEF), un’alleanza militare di dieci paesi del nord Europa, guidata dal Regno Unito. Si concentra principalmente sulla guerra ibrida, come la disinformazione o gli attacchi informatici. JEF è stata fondata nel 2014 e comprende, oltre ai Paesi Bassi, Danimarca, Estonia, Islanda, Lettonia, Lituania, Noordwegen, Finlandia e Svezia.

READ  Trump: Biden Family Criminal Enterprise - Ultime notizie

Infrastrutture sottomarine

L’incontro al Marineterrein di Amsterdam si è concentrato in particolare sulla protezione delle infrastrutture subacquee vitali come i cavi internet ei gasdotti. Un altro argomento di discussione è stata la guerra in Ucraina, che aumenta la minaccia. Martedì Ollongren ha affermato che dal sabotaggio del Nord Stream ci si è resi conto che le infrastrutture sottomarine sono vulnerabili e necessitano di una migliore protezione. All’interno del JEF sono stati concordati pattugliamenti ed esercitazioni congiunti.

Ollongren ha menzionato solo martedì “sospette operazioni di spionaggio russe sul fondo del mare”. Ha anche menzionato la nave russa che secondo MIVD aveva tentato di raccogliere dati sui parchi eolici nel Mare del Nord. “Significa che sta accadendo. E sta accadendo su scala più ampia.

Leggi anche: Anche i cavi Internet sottomarini sono vulnerabili al sabotaggio

Anche Wallace ha individuato la Russia solo quando si tratta di minacce sottomarine. “Non è un segreto che la Russia abbia un programma per mappare la nostra infrastruttura critica con sottomarini. Se i gasdotti norvegesi vengono colpiti, gli olandesi e gli inglesi lo sentiranno nelle loro tasche.

Il gasdotto Nord Stream era di proprietà della russa Gazprom e di società energetiche di Paesi Bassi, Germania e Francia. A seguito del sabotaggio, la già ridotta fornitura di gas all’Europa occidentale dalla Russia si è definitivamente interrotta.

A novembre ha scritto il ministro Wopke Hoekstra (Affari Esteri, CDA) ha detto alla Camera che il sabotaggio non può rimanere impunito. “Non appena sarà chiaro chi è responsabile di questo, deve seguire una risposta molto forte e unita”.

A marzo, quando altri segnali indicavano il coinvolgimento ucraino, Ollongren ha sottolineato che il sostegno olandese all’Ucraina non era correlato al fatto che l’Ucraina fosse o meno coinvolta nell’esplosione del Nord Stream.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *