Il Nuovo Ordine Mondiale contro Trump? QAnon, la setta che spaventa gli Stati Uniti | VIDEO

Notizie |


QAnon non è solo una teoria del complotto, è una vera e propria allucinazione collettiva che affligge parti degli Stati Uniti. Secondo i follower, c’è un complotto nascosto di Deep State che mira a cacciare Donald Trump. Roberta Rei ci accompagna a scoprire chi è riuscito a uscire dalla setta e chi è caduto nella “tana del coniglio”

“Viene per te, viene nel tuo paese”. Roberta Rei, nel servizio che vedete sopra, ci porta a scoprire una teoria del complotto che si trasforma rapidamente in una vera e propria allucinazione collettiva: si chiama QAnon ed è una setta che gioca un ruolo importante nella campagna elettorale presidenziale di novembre.

Secondo questo assurdo “culto” esisterebbe un piano di stato profondo e il nuovo ordine mondiale per cacciare la Casa Bianca Donald Trump, il “guerriero Q” che combatte contro questi “poteri forti” accusati di collusione con le reti satinate e con i pedofili. L’FBI ha iniziato a vedere questa setta, a cui molte persone aderiscono e che sta diventando sempre più estremista, come una minaccia terroristica.

Ma come è iniziato tutto? Con il Scandalo via e-mail di Hillary Clinton pubblicate da Wikileaks alla vigilia della campagna presidenziale del 2016. Secondo alcuni siti della destra americana, queste conversazioni contengono messaggi segreti legati al mondo della pedofilia e del satanismo: Hillary Clinton e il suo team hanno abusato, violentato e divorato i bambini in una nota pizzeria di Washington che si dice sia un luogo di ritrovo per i satinati.

La nostra Iena ci porto a conoscere questo mondo assurdo, parlando a chi è riuscito a uscire da questa setta e chi invece è fermamente convinto delle teorie del culto QAnon: sei pronto a tuffarti con noi nella “tana del coniglio”? Guarda il report di Roberta Rei all’inizio di questo articolo.

READ  Albania, Tirana in fiamme per l'omicidio di un ragazzo da parte della polizia. Il ministro dell'Interno si dimette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *