Il personale di sicurezza dell’aeroporto di New York trova un gatto vivo nella valigia

L’animale era chiaramente visibile mercoledì scorso sulle apparecchiature di scansione della TSA, l’agenzia responsabile della sicurezza aerea negli Stati Uniti, tra gli altri. Dipendenti che hanno scoperto la chat erano “scioccati”ha detto alla CNN un portavoce della TSA.

Sano e salvo

La valigetta conteneva anche bottiglie, bicchieri e un paio di pantofole. Il gatto dal pelo rosso è scappato illeso. Il proprietario della valigetta sembrava sorpreso almeno quanto il personale dell’aeroporto, ha detto il portavoce della TSA. “Ha detto che il gatto non era suo, ma qualcun altro in casa sua.”

Un minuscolo pezzo di pelliccia del gatto era visibile attraverso la cerniera aperta della custodia. L’ipotesi è che l’animale sia scivolato nel tronco inosservato prima che fosse chiuso.

piace nascondersi

Questa storia è confermata dal proprietario del gatto, 37 anni, il cui nome è Smells. Lo ha detto al quotidiano New York Post trovato gatto e padroneche Smells, come gli altri suoi gatti, “ama nascondersi in borse e scatole”.

Gli odori sono stati raccolti dall’aeroporto in taxi e, secondo il proprietario, non è rimasto nulla del viaggio inaspettato. “Ha preso qualche caramella in più e ha continuato come se nulla fosse successo.”

READ  Calciomercato Roma, girato in Serie A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.