IL QUINTO ELEMENTO – ESAME JUVE, DZEKO, CHE PECCATO!

Se vincono gli altri devi rispondere, lo sa bene Andrea Pirlo, lo ha fatto da calciatore, risolvendo spesso situazioni complesse. Dovrà trovare la pozione giusta come allenatore dopo aver fatto bene nel primo, ma la sconfitta della Sampdoria contro il Benevento potrebbe non essere la cartina di tornasole per questa squadra.

PROVA DIFESA – Dopo lo zero gol subito con la Samp, si alza l’asticella. La Roma e gli attaccanti saranno un buon banco di prova per i bianconeri.

ATTACCO CHE SCEGLI TU – Andrea Pirlo dopo le scelte forzate della scorsa settimana può prendere questa volta e anche se partirà da Cristiano Ronaldo e Kukusevski può cambiare durante la partita

DZEKO, CHE PECCATO! – il rammarico della Juventus. Da possibile forza al nemico e pericolo numero uno della serata.

SCELTA DEGLI ESTERNI – Frabotta o De Sciglio? Come diciamo da mesi, sarebbe necessario un aggiornamento, ma in attesa di vedere se tale aggiornamento verrà mai realizzato, Pirlo deve scegliere tra il giovane meno esperto e il veterano meno dinamico.

PRIMA REALE REVISIONE – Se la Samp è stata un aperitivo, la Roma è il primo percorso, il primo vero ostacolo alla corsa al decimo titolo. Una formazione che ha dato continuità al lavoro di Fonseca e che ha recentemente battuto i bianconeri. Ci vorrà una bella Juve!

if (ok == 1) bannerok[zona].push(banner[zona][i]); }

bannerok[zona].sort(function() {return 0.5 - Math.random()}); } banner = bannerok; var banner_url="https://net-storage.tccstatic.com"; var banner_path="/storage/tuttojuve.com/banner/" function asyncLoad() { if (azione == 'read' && TCCCookieConsent) { var scripts = [ "https://connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1", ]; (function(array) { for (var i = 0, len = array.length; i < len; i++) { var elem = document.createElement('script'); elem.type="text/javascript"; elem.async = true; elem.src = array[i]; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(elem, s); } })(scripts); } setTCCCookieConsent(); } if (window.addEventListener) window.addEventListener("load", asyncLoad, false); else if (window.attachEvent) window.attachEvent("onload", asyncLoad); else window.onload = asyncLoad; function resizeStickyContainers() { var stickyFill = document.getElementsByClassName('sticky-fill'); for (i = 0; i < stickyFill.length; ++i) stickyFill[i].style.height = null; for (i = 0; i < stickyFill.length; ++i) { var height = stickyFill[i].parentElement.offsetHeight-stickyFill[i].offsetTop; height = Math.max(height, stickyFill[i].offsetHeight); stickyFill[i].style.height = height+'px'; } } document.addEventListener('DOMContentLoaded', resizeStickyContainers, false); // layout_headjs function utf8_decode(e){for(var n="",r=0;r

READ  "L'Asl aveva facoltà di vietare il trasferimento al Napoli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *