Il Real Madrid dopo la bizzarra rimonta contro il Manchester City CL, secondo classificato | Calcio

Dopo l’andata, durante la quale il pubblico ha assistito ad un vero spettacolo di calcio, mercoledì sera l’attesa era alta. Riusciranno Real Madrid e Manchester City a tirare fuori un piatto così buono?

Gli spagnoli sapevano che dovevano mettersi al lavoro e annullare la sconfitta per 3-4 contro l’Inghilterra, ma erano pieni di fiducia. Domenica scorsa, dopo una vittoria schiacciante, è stato conquistato il 35° titolo nazionale della storia. Il Manchester City è ancora impegnato in un’entusiasmante battaglia con il Liverpool per lo scudetto inglese.

Era chiaro che la pressione era mercoledì sera. Nel giro di dieci minuti le fiamme erano già esplose e Luka Modric e Aymeric Laporte litigavano. Entrambi gli uomini hanno ricevuto un cartellino giallo in anticipo.

Iscriviti al Aggiornamento Calcio e rimani aggiornato con le ultime notizie di calcio.

Salvato Casemiro

La prima vera grande occasione della partita è stata per gli ospiti. Bernardo Silva ha sostituito Casemiro ma Thibaut Courtois ha salvato e tenuto in vita il Real Madrid. Il City controllava sempre di più il gioco, ma il gioco è iniziato lentamente. Lo spogliatoio è stato quindi perquisito a metà senza gol.

Colpisce anche il fatto che Casemiro sia andato a prendere il tè senza una stampa gialla. Il centrocampista difensivo degli spagnoli ha commesso due colpe degne di un cartellino giallo. Così è scappato.

Real genera apprensione

Il Real è uscito chiaramente dallo spogliatoio con una missione, visto che era vicino al pallone subito dopo il fischio. Vinicius Junior ha ucciso una grande opportunità da vicino.

I padroni di casa hanno avuto la meglio della partita dopo l’intervallo e hanno tenuto a bada gli inglesi. Il roster di Pep Guardiola ha avuto per lo più le mani piene con Vinicius Junior, ma non è andata comunque bene per il brasiliano.

Punteggi della città

Il City ha fatto infuriare il Madrid e gradualmente ha ripreso il controllo del gioco. Carlo Ancelotti sapeva di dover forzare qualcosa e fece un cambio offensivo. Toni Kroos è stato sollevato da Rodrygo. Questo in seguito si è rivelato un successo d’oro.

Quindici minuti prima della fine, Riyad Mahrez ha ferito il Real Madrid con un tiro al City. L’algerino non esita un secondo, si precipita forte e scavalca Courtois. Gli inglesi sentivano l’odore della finale. La missione ora era molto difficile per Madrid. La squadra aveva bisogno di due gol nel finale per prolungare i tempi supplementari.

Rodrygo è stato fondamentale per il Real Madrid mercoledì sera con due gol.

Rodrygo è stato fondamentale per il Real Madrid mercoledì sera con due gol.

Finale pazzesco

Ancelotti risponde subito inserendo Eduardo Camavinga per Modric e Marco Asensio per Casemiro. Al 90′ la tensione è tornata completamente dopo il pareggio di Rodrygo.

La squadra di casa aveva sei minuti per prolungare i tempi supplementari e appena due minuti dopo il suo primo gol, Rodrygo Bernabeu è esploso per il 2-1. Madrid sembrava già morta e sepolta, ma improvvisamente è tornata in vita.

La serata è andata sempre meglio per il Real Madrid, dato che cinque minuti ai supplementari la squadra di casa ha segnato 3-1. Ruben Dias atterra Benzema in area di rigore e l’arbitro punta decisamente verso il dischetto. Lo stesso francese è andato dietro palla e non ha fallito: 3-1. Con il suo quindicesimo gol in questa stagione in Champions League, ha portato la sua squadra in finale dopo un’altra giocata spettacolare.

READ  Toro-Atalanta, i bollettini granate firmati Tmw

E così il Real Madrid affronterà il Liverpool il 28 maggio nella finale di Parigi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.