“Il Sudafrica chiede a Putin di non venire al vertice BRICS a causa di un mandato di cattura” • Decine di feriti in attacco aereo

“Il Sudafrica chiede a Putin di non venire al vertice BRICS a causa di un mandato di cattura” • Decine di feriti in attacco aereo

Il Vaticano è coinvolto negli sforzi per porre fine al conflitto tra Russia e Ucraina. Lo ha detto domenica papa Francesco sull’aereo che lo ha riportato a Roma dall’Ungheria.

Non ha fornito ulteriori dettagli sul coinvolgimento della chiesa. “C’è una missione al lavoro ora, ma non è ancora pubblica. Non appena sarà pubblico, rivelerò i dettagli”, ha detto il papa, 86 anni.

Secondo Papa Francesco, ha discusso della situazione in Ucraina con il primo ministro ungherese Viktor Orbán e con il vescovo Hilarion, rappresentante della Chiesa ortodossa russa a Budapest. “Tutti sono interessati a come possiamo portare la pace”.

Dopo l’invasione russa, il papa ha lanciato appelli quasi settimanali per la pace. Non è la prima volta che si offre di mediare tra Kiev e Mosca, ma finora senza successo.

ANP/EPA – Papa Francesco torna domenica a Roma dall’Ungheria.

Giovedì il primo ministro ucraino Denys Shmyhal ha incontrato il papa in Vaticano e ha detto di aver discusso con lui una soluzione di pace proposta dal presidente Zelensky.

Shmyhal ha anche chiesto al papa di aiutarlo a rimpatriare i bambini ucraini scomparsi. Il governo stima che quasi 19.500 bambini siano stati portati illegalmente in Russia. “La Santa Sede è pronta ad aiutare perché è l’unica cosa giusta da fare”, ha detto Francesco. “Dobbiamo fare tutto ciò che è umanamente possibile”.

Editoriale

READ  La Russia si allena con armi nucleari fittizie e "allarmistiche".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *