Il team di Formula 1 Red Bull sospende il pilota Jüri Vips per commenti razzisti

Il team Red Bull di Formula 1 ha sospeso provvisoriamente il giovane pilota Jüri Vips. Est, 21 anni, a cui la Red Bull ha dato l’opportunità qualche settimana fa di mostrarsi nelle prime prove libere del Gran Premio di Spagna, avrebbe usato un linguaggio razzista durante una partita online che potrebbe essere seguita in diretta streaming.

La Red Bull, la squadra del campione del mondo Max Verstappen, ha subito deciso di sospendere i Vips. Non gli è permesso fare nulla per la squadra corse austriaca mentre le indagini sono in corso. “Come organizzazione condanniamo qualsiasi forma di abuso. Abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda il linguaggio o il comportamento razzista all’interno della nostra organizzazione”.

Leggi anche:

Il pilota autorizzato Mazepin fa causa al team di Formula 1 Haas

L’estone, che gioca in Formula 2, si è scusato in un post su Instagram per il suo “linguaggio offensivo”. Lo stesso Vips ha commentato la sua sospensione: “Questo linguaggio è inaccettabile e non esemplifica i miei valori e principi. Sono profondamente dispiaciuto per le mie azioni. Collaborerò pienamente con le indagini”.

VIPs fa parte del programma di allenamento della Red Bull dalla fine del 2018. È stato autorizzato a guidare l’auto di Sergio Pérez nella prima sessione di prove libere del GP di Barcellona il mese scorso.

PAPÀ

READ  TANTE COSE DA MIGLIORARE, MA IL TEMPO MANCA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.