“Le persone spesso mi offrono di diventare un allenatore del Feyenoord”

Kees van Wonderen ha iniziato bene la sua carriera di allenatore. L’ex giocatore del Feyenoord ha impressionato con i Go Ahead Eagles e ora può mettersi alla prova a sc Heerenveen. Van Wonderen è spesso citato dai media come un futuro manager del Feyenoord, ma dice che non gli importa. Van Wonderen vuole continuare a crescere.

”Non sono un pianificatore” Il vincitore della Coppa UEFA inizia con il Feyenoord in conversazione RTV Rijnmond. “La gente spesso suggerisce che un giorno diventerò il nuovo allenatore del Feyenoord, ma io resisto sempre. Non si può pianificare. Quello che mi aspetta in futuro non mi interessa. Vivo nel presente e voglio divertirmi in quello che faccio.

In ogni caso, le sfide non mancano nel suo club attuale. ”Heerenveen proveniva da un club che apparteneva al secondo livello. Era un momento in cui il budget superava appena i 30 milioni di euro. Adesso è poco più della metà. Qualcosa è successo lì. Vedo una grande sfida per aiutare il club a un livello più alto e per sviluppare i giocatori e la rosa”.

Feyenoord – SC Heerenveen
Stasera la prima grande sfida per Van Wonderen a De Kuip contro il Feyenoord. I Rotterdammers sono i favoriti. Il Feyenoord esamina ulteriormente il loro processo. Lo staff sta iniziando la sua seconda stagione lì. Il modo di lavorare e giocare è familiare alla maggior parte dei giocatori. Hanno reagito bene da una battuta d’arresto contro il Vitesse. C’è molta qualità nella squadra: questo è chiaro. Dobbiamo lavorare come una squadra e giocare in modo organizzato. E poi lentamente giocare al nostro gioco e osare giocare a calcio. Lo vogliamo.

READ  Milan, Pioli ha scelto Zlatan Ibrahimovic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.