“In America per cose del genere ti licenzia o ti licenzia” – Libero Quotidiano

Per cose come quelle di Luigi Di Maio “in America ti dimetti“. Il New York Times non ride del messaggio su Facebook postato dal ministro degli Esteri e attacca lui e l’Italia. Sui social network, i “meme” suabbronzandosi dell’ex leader dell’M5, decisamente “nero” per il troppo sole preso in vacanza. Ha reagito con ironia per una volta pubblicandone alcuni su Facebook parodia di foto che lo ritraggono, compresa quella di un assistente nero di una testata africana di Totò, e promettendo: “La prossima estate metterò crema 50“Il prestigioso NY Times, tuttavia, prende sul serio la storia e scrive che coloro che ridono di ‘Blackface’ (pittura nera per imitare le persone di colore)” negli Stati Uniti smettono o vengono licenziati. “

Inoltre, rilanciare queste immagini rifletterebbe “la visione provinciale del mondo di Di Maio, una visione che non tiene conto delle conversazioni globali sul razzismo che avvengono fuori dall’Italia”. O ancora: “Per altri, invece, i meme ignorano la discriminazione subita dai neri in Italia, dove io Migranti africani sono spesso vittime di violenza e intolleranza. Tutto questo per una manciata di foto ispirate a pubblicità e film. Dallo staff di Di Maio, con un po ‘di imbarazzo, sono costretto a precisare che il ministro “si oppone categoricamente a qualsiasi forma di discriminazione o violenza razziale in qualsiasi forma, E poi non si è dipinto la faccia di nero, ma era davvero abbronzato. “

READ  Coronavirus, la Francia supera i 10.000 contagi. Spagna, 241 morti in 24 ore. Epidemia in Montenegro nei Balcani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *