in Marine Le Pen nessuna regione- Corriere.it

Nessuna regione della Francia sarà governata dall’ala destra di Marine Le Pen. E’ quanto suggeriscono gli exit poll pubblicati dai media transalpini al termine delle urne di oggi per il secondo turno delle amministrative. In Provenza e sulla Costa Azzurra (Paca), territorio a cui mirava il successo del sovrano di estrema destra, i repubblicani neogollisti sarebbero i vincitori con il 57% dei voti, i lepenisti sopraffatti e ancora al 42% . . C’è un netto divario anche negli Hauts de France, un’altra regione in cui i lpenisti speravano nel successo: i sondaggi danno loro il 25% contro il 53% dei loro rivali. I repubblicani resuscitati si affermano anche in Rhône Alpes. La sinistra ecologica preferirebbe avere il vantaggio in Occitania e nella Valle della Loira.

Secondo l’agenzia di sondaggi Ifop, l’estrema destra non ha superato il 20% dei voti a livello nazionale. Male anche il partito di Emmanuel Macron, tagliato fuori furioso per la vittoria in tutte le regioni: il suo movimento En Marche non supera complessivamente il 7%, confermando così la mancanza di ancoraggio locale. Il turno elettorale si rivela quindi una profonda delusione per i due leader che puntano alla vittoria nelle elezioni presidenziali del 2022. I veri vincitori di questo turno sono i repubblicani, ai quali gli exit poll attribuiscono il 38% dei voti. Bene anche la sinistra e gli ecologisti uniti che percorrono la 34. L’astensione è molto forte: oltre il 66% degli aventi diritto non si è recato alle urne.


27 giugno 2021 (modificato il 27 giugno 2021 | 21:23)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

READ  I funerali del principe Filippo nel Regno Unito si svolgeranno il 17 aprile: ci sarà anche Harry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *