In viaggio in Europa con un corona pass? Questo cambierà questa settimana

Ma per molti viaggiatori, ora è confuso. Perché sebbene sia stato concordato uno standard per i viaggi internazionali, ciò non significa che le regole per, ad esempio, le visite ai ristoranti siano le stesse ovunque. Chiunque arrivi a destinazione deve seguire le regole covid locali. Questo sembra logico, ma ha conseguenze, ad esempio, per gli olandesi che sono stati vaccinati con il vaccino Janssen o che non sono stati potenziati.

In linea di principio, tutti coloro che hanno ricevuto il vaccino Janssen hanno ricevuto un solo vaccino di base. Se poi hai ricevuto un’iniezione di richiamo con un vaccino mRNA (Pfizer o Moderna), sei considerato completamente vaccinato nei Paesi Bassi. Ma non è così ovunque.

Germania

Ad esempio, la Germania ha richiesto tre vaccinazioni per un certificato di vaccinazione valido dal 14 gennaio, dopo l’Austria. Secondo le regole tedesche, devi di loro ha avuto ulteriori iniezioni di mRNA dopo che Janssen era considerato potenziato e quindi consentito di andare in un ristorante o addirittura in un negozio. Queste regole sollevano molte domande tra gli olandesi che desiderano recarsi in Germania, secondo l’Istituto tedesco di Amsterdam.

Il ministro Kuipers (Sanità pubblica) chiederà ora al Consiglio della sanità se le persone che sono state vaccinate con il vaccino Janssen possono ancora essere vaccinate. Ciò significherebbe che soddisfano i requisiti di vaccinazione tedeschi.

Francia e Italia

Poi la Francia, dove il vaccinarsi è stato appena presentato ufficialmente. Chi vuole andarci deve dimostrare di essere stato completamente vaccinato. Ciò significa: due vaccinazioni + un richiamo o, in caso di precedente infezione da corona, due vaccinazioni.

READ  L'attacco di Wagner a Putin: "La sua autorità e il suo potere militare sono indeboliti" | Guerra in Ucraina

Poi c’è l’Italia, che martedì limiterà anche la validità del pass corona al chiuso. Per l’uso in questo paese, la validità dei certificati di vaccinazione sarà ridotta da nove a sei mesi.

Per molti turisti olandesi, queste misure sembrano contraddittorie; dopo tutto, molti pensavano che l’UE volesse armonizzare il più possibile le regole. Ma le regole nazionali sono concepite come misure per la propria gente e i paesi preferiscono davvero farlo da soli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *