Indonesia, attentato a Makassar in una chiesa cattolica: 14 feriti – Corriere.it

Sono saliti a 20 i feriti i risultati dell’attentato kamikaze effettuato la domenica delle Palme contro la cattedrale di Makassar, nell’isola di Sulawesi, in Indonesia, al termine della messa. Sono morti due attentatori suicidi, un uomo e una donna, come confermato dal ministro della Sicurezza indonesiano. Come ha detto la polizia, i due, a bordo di una moto, cercavano di entrare in chiesa. Il governo indonesiano ha condannato fermamente l’attacco: “Il terrorismo è un crimine contro l’umanità e non ha nulla a che fare con nessuna religione”, ha detto il presidente Joko Widodo, esortando la gente a pregare per una “guarigione immediata” delle persone ferite nell’esplosione.

Nessuna rivendicazione è stata ancora fatta per l’azione anche se le autorità stanno rimbalzando sui media l’ipotesi del coinvolgimento del gruppo Jamaah Ansharut Daulah (Jad), già responsabile nel 2018 di attacchi suicidi contro le chiese, che hanno causato la morte di 30 persone . . “C’erano due persone su una moto quando l’esplosione è avvenuta fuori dal portone principale della chiesa”Il portavoce della polizia nazionale Argo Yuwono ha detto che “gli aggressori stavano cercando di entrare nel terreno della chiesa”. “La moto è stata distrutta e ci sono resti umani che stiamo ancora raccogliendo nel tentativo di identificare il sesso degli aggressori “, ha aggiunto il portavoce.

Secondo alcune testimonianze rilanciate dai media, la motocicletta, completamente distrutta, sarebbe stata fermata prima di poter attraversare le mura da un agente della sicurezza. Danny Pomanto, sindaco della città portuale con una forte comunità cristiana, ha spiegato che il danno avrebbe potuto essere molto maggiore se la bicicletta avesse tentato di entrare in chiesa dall’ingresso principale e non da una porta laterale.

READ  Il processo contro il terrorismo contro l'uomo che ha ispirato il film "Hotel Rwanda" è iniziato

28 marzo 2021 (modifica il 28 marzo 2021 | 15:45)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *