Insulto a Paola Ferrari non era reato, Raiola assolto: reazione

Commenta da Paola Ferrari nella sentenza del Tribunale di Roma è chiaro: «Sono dell’avviso che le sentenze debbano essere accolte, ma farò ugualmente appello: era gravissimo che Carmine Raiola ha indetto una conferenza con tutti i giornali e le emittenti, nella quale ha attaccato con precisione una critica che avevo espresso in tono non volgare”. Per i magistrati, le sanzioni di Raiola non rappresenterebbero comportamenti diffamatori, in quanto non danneggerebbero la reputazione dell’ospite 90° Minuto, “Nonostante l’indiscutibile banalità”.

La reazione di Paola Ferrari alla condanna

Il giornalista di Rai Sport e ospite di notti europee (che gli è valso un po’ controverso) ha rilasciato calorosamente queste dichiarazioni all’agenzia Adnkronos, dopo essere stato condannato al pagamento delle spese legali nella causa per diffamazione promossa dal giornalista contro il pm di Gigio Donnarumma, Mino Raiola.

“Questo reato è stato ripetuto più volte – ha aggiunto Paola Ferrari -. E oltre alla ripetuta maledizione, c’è il fatto di denigrare una giornalista che ha lavorato per 18 anni e che esercita il suo dovere di critica. Non puoi permetterti di essere insultato nemmeno dalla stampa, come concetto e come precedente”.

Ferrari-Raiola, tutte nate da un tweet

Il conflitto tra le parti, il presentatore e il pubblico ministero, risale al 2017, quando Raiola ha convocato una conferenza stampa nella sua casa di Montecarlo per rispondere a un tweet di Ferrari in cui il giornalista ha criticato l’atteggiamento attendista Donnarumma, assistito da Raiola, puntava ad ottenere un vantaggio economico nel rinnovo del suo contratto con il Milan.

Il caso Raiola: le frasi che hanno esasperato Paola Ferrari

In questa occasione, l’agente si rivolse più volte alla giornalista (usando una terminologia molto più colorita di questa) a questo paese, accusandola anche di aver sposato un uomo (Paola Ferrari è sposato con Marco De Benedetti, ndr) che, gestendo il gruppo Carlyle, pensa al denaro in ogni momento della giornata.

READ  MotoGP 2021. GP d'Austria al Red Bull Ring. Francesco Bagnaia: Michelin mi ha chiesto perdono - MotoGP

Secondo giornali e siti web, Raiola ha dichiarato: “Una signora che ha sposato qualcuno che gestisce uno dei più grandi hedge fund del mondo – ha detto un infuriato Raiola in una conferenza stampa convocata nella sua casa di Montecarlo – come osi dire codice etico. Ma andate in questo paese (Raiola usava un’espressione volgare, ndr) tu e Carlyle (il fondo gestito dal marito di Paola Ferrari)”.

“Questa decisione del giudice – ha chiarito ulteriormente Ferrari – non costituisce ancora un precedente, visto che farò ricorso. Ma da domani, se la condanna fosse confermata, chiunque potrebbe offendere liberamente. E anche tenere una conferenza per insultare”.

“E se la mia simpatia per la destra pesasse sulla sentenza?” Non sto cospirando, il mio lavoro non prevede ragionamenti del genere – ha detto ancora Ferrari – Rispetto la decisione del giudice anche se farò ricorso. Oltre a rispettare, in questo senso, l’opinione di un autorevole quotidiano come Libero. Si è detto molto sulla magistratura politicizzata ma questo non mi interessa, perché per me la magistratura è un riferimento assoluto. In ogni caso, penso che il ministro della Giustizia dovrebbe prendersi un minuto per riflettere sul ruolo del giornalismo e se si possono esprimere critiche. È grave insultare chiunque, ma il giornalista ha un ruolo più esposto nel suo esercizio del dovere di critica e quindi va protetto”, la sua conclusione.

VIRGILIO SPORT | 07-07-2021 09:50

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *