Inter-Lecce, pagelle Gazzetta: Show di Barella, voto più basso a Thuram. E Arnautovic…

Inter-Lecce, pagelle Gazzetta: Show di Barella, voto più basso a Thuram. E Arnautovic…

Tutti i voti alti e nessuna insufficienza per l’Inter vittoriosa contro il Lecce secondo le pagelle della Gazzetta dello Sport. Il giocatore migliore della partita è stato Barella, con un voto di 8: “Lautaro non c’è, Calha è in riserva, allora ci pensa lui: fa gol come il Toro e governa come il turco. Impressiona per la continuità e la pulizia tecnica”. Anche Bisseck, Acerbi e il solito Mkhitaryan hanno ricevuto voti altissimi (7,5). Bastoni ha preso un 7. Carlos Augusto e Arnautovic hanno ottenuto un voto di 6,5: “Ok, l’austriaco ha sbagliato di tutto ma premiamo la forza di restare comunque in partita fino al tacco magico per Barella che ha chiuso la partita. Bellissimo. E poi è Natale…”, commenta la Rosea. I voti più bassi (6) vanno a Calhanoglu, Asllani e Thuram: “Benino in assistenza ma, senza Lautaro e con Arnautovic in difficoltà, serviva di più la sua fisicità nel cuore dell’attacco. E’ stanco, ci sta”.

In un’importante partita contro il Lecce, l’Inter ha ottenuto ottimi risultati, ricevendo voti alti da parte della Gazzetta dello Sport. Secondo le pagelle pubblicate, tutti i giocatori sono stati valutati positivamente, senza nessuna insufficienza.

In particolare, il centrocampista Barella è stato elogiato per la sua prestazione eccezionale, ottenendo un voto di 8. Nonostante l’assenza di Lautaro e la riserva di Calha, Barella ha dimostrato di essere all’altezza del compito, segnando un gol e governando il gioco con maestria. La sua continuità e pulizia tecnica hanno impressionato gli esperti del settore.

Anche alcuni altri giocatori hanno ricevuto voti molto alti. Bisseck, Acerbi e il sempre affidabile Mkhitaryan hanno ottenuto un voto di 7,5. Bastoni, invece, ha ricevuto un voto di 7 per la sua buona prestazione.

READ  Gakpo e Klaassen regalano alla squadra olandese un inizio vincente ai Mondiali in Qatar

Carlos Augusto e Arnautovic hanno ottenuto un voto di 6,5. Nonostante le difficoltà di Arnautovic durante la partita, è stato premiato per la sua forza nel restare in campo fino alla magia finale di Barella, che ha chiuso la partita. La Rosea ha commentato positivamente questa tenacia, sottolineando che il Natale è vicino.

I voti più bassi (6) sono stati assegnati a Calhanoglu, Asllani e Thuram. Secondo i commenti, sebbene siano stati discreti nelle assistenze, si è sentita la mancanza della fisicità di Calhanoglu nell’attacco, specialmente senza Lautaro e con Arnautovic in difficoltà. È stato sottolineato che potrebbe essere stanco, giustificando così la sua prestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *