Juve-Napoli: soliti rituali e 30 tifosi vip alla “partita che non c’è”

Bonucci, Buffon, Pirlo e Tudor hanno affrontato il campo come sempre. E in formazione c’era Dybala …

19:37: Il pullman della Juventus, partito pochi minuti prima dall’Hotel J, arriva all’Allianz accompagnato dalla solita macchina della polizia con sirene. Ad accogliere i giocatori, oltre alla forte pioggia caduta, al punto da scatenare inevitabili battute (“Ma non rinviano la partita a causa del maltempo?”), Ci sono macchine curiose parcheggiate lungo la strada.

CERIMONIA USUALE

“Andiamo a vincere questa partita”, gridano burloni, guardando fuori dalla finestra. Manca solo la scritta “Benvenuti nel gioco che non esiste” per rendere l’atmosfera ancora più surreale. Sì, perché tutti sanno che Juventus-Napoli non si giocherà, perché gli Azzurri non hanno mai lasciato la Campania, ma alla Juve si recita la stessa cerimonia di sempre. Ci sono gli steward e i soliti controlli severi, c’è persino un accenno di pubblico. Dei mille spettatori che ora possono accedere alle partite di Serie A (tutti gli ingressi su invito), almeno una trentina non ha voluto rinunciare a una serata straordinaria. Anzi, potremmo definirla a modo suo, perché non capita così spesso (quasi mai) che la squadra ospite non si presenti.

SELFIE E VIP

Ecco perché vale la pena esserci e anche immortalare il momento: in terza fila due ragazzi in impermeabile si fanno un selfie con il prato deserto sullo sfondo, mentre Pirlo e compagnia aspettano il 45 verbali canonici previsti dal regolamento tra gli spogliatoi e la galleria. Qualcuno guarda anche in campo: Leonardo Bonucci, ad esempio, non rinuncia ai suoi vecchi modi ed esce in campo per primo, come fa di solito per il riscaldamento, seguito dal vice di Pirlo Igor Tudor . Questa volta i giocatori non sono nemmeno cambiati: sono rimasti in tute che giacevano per lo stadio. Intanto i vip si godono lo spettacolo (si fa per dire) dagli spalti: le irriducibili Evelina Christillin e Cristina Chiabotto ridono e scherzano come se stessero davvero ingannando l’attesa dell’evento. C’è anche Alberto Cirio, governatore della regione Piemonte. Il massimo piacere che la serata offre, però, è Gigi Buffon che chiacchiera con Roberto Baronio.

READ  Coronavirus, Genova conferma 14 positivi. Annuncio Spadafora

FORMAZIONE

A qualcuno piace anche guardare la formazione, che la Juventus ha consegnato come al solito: si dice che Dybala abbia giocato nella posizione di partenza per la prima volta in questa stagione al fianco di Cristiano Ronaldo, con il trequartista Ramsey, Kulusevski ancora ala destra e Cuadrado a sinistra. Pirlo ha preparato tutto come se nulla fosse e questa mattina ha fatto gli ultimi test in Continassa. La circonferenza in televisione recita in inglese: “Aspettando l’arrivo della squadra ospite”. Chissà cosa avranno pensato i 181 paesi collegati di questa anomalia tutta italiana. Non era decisamente un buon posto per il nostro calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *