Juve, trasferta da Arrivabene a De Ligt e Dybala. Le parole di Allegri

Il ritorno del Juventus: i bianconeri contro Cagliari centrare la loro sesta vittoria nelle ultime otto partite di campionato, che li spinge al quinto posto un -4 della regione Campioni. Dopo la gara, però, anche le parole dell’amministratore delegato sono al centro della scena. Maurizio Arrivabene, che non li ha mandati a dire Matthijs De Ligt e Paulo Dybala.

Juventus, Arrivabene: scavano in De Ligt e Dybala

Nei giorni scorsi l’agente del difensore olandese, Mino Raiola, aveva temuto un addio all’estate dell’ex Ajax. Dybala, invece, deve ancora firmare il rinnovo, due situazioni spinose che Arrivabene ha commentato: “Di solito parlo chiaro. Attaccamento alla maglia da alcuni giocatori è minore cosa hanno? per i pubblici ministeri, è un problema per le aziende“, è il duro colpo di Arrivabene.

“Dybala è il numero 10 della Juve, De Ligt è un grande difensore. Devono fare il loro lavoro come noi facciamo il nostro. I rapporti sono sereni, quando sarà il momento ne parleremo. Vogliamo che l’attaccamento alla maglia si dimostri in campo”ha concluso Arrivaben.

Juventus, Max Allegri: “Dybala-De Ligt? Nessun commento”

Massimiliano Allegri dopo la partita vinta contro il Cagliari non ha perso l’equilibrio su Arrivabene: “Niente da commentare, De Ligt ha giocato una partita importante, sta crescendo molto, ha fatto un’ottima partita dal punto di vista caratteriale. Aspettiamo Dybala, è un giocatore importante che deve segnare. L’importante è che tutti stiano bene a fine dicembre, quando ci rivedremo”.

Juventus, Max Allegri: “Gennaio-febbraio fuoco, quindi…”

Allegri ha poi dato un aggiornamento sulla squadra, guardando il calendario: “Nelle ultime partite abbiamo fatto bene, gennaio è un mese importante. ne sarei felice arriva a fine febbraio con questo annuncio Dal primo. Tra gennaio e febbraio abbiamo tutti gli showdown uno contro uno e poi giocheranno l’uno con l’altro e avremo un momento migliore“.

READ  Calciomercato Roma, parole d'addio

“Abbiamo perso con quest’anno Napoli e l’Atalante, tre vittorie e due pareggi. Siamo a corto di punti nelle altre partite. A gennaio e febbraio ci saranno gare importanti, dalle quali sarà importante uscire nel migliore dei modi”.

OMNISPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.