kyiv: attacco mortale contro ufficiali russi nell’est dell’Ucraina |  All’estero

kyiv: attacco mortale contro ufficiali russi nell’est dell’Ucraina | All’estero

Fonti militari a Kiev affermano che il capo di stato maggiore russo Valery Gerasimov si trova a Ishum. Non si sa ancora se anche lui sia stato colpito. In qualità di comandante in capo, coordina l’offensiva nel Donbass. Mosca non ha risposto al rapporto sull’attacco di Ishum e sulla possibile posizione di Gerasimov.

Ishum ha una popolazione di 50.000 abitanti e si trova nell’Ucraina orientale tra Kharkiv e Donetsk.

Nella Russia occidentale, non lontano dal confine con l’Ucraina, ha preso fuoco un’altra installazione militare. Lo ha annunciato domenica il governatore della regione di Belgorod Vyacheslav Gladkow tramite Telegram. Non ha detto che tipo di “oggetto del Ministero della Difesa” era coinvolto o come è iniziato l’incendio. Una persona che viveva vicino all'”installazione militare” russa è rimasta ferita.

Recentemente, ci sono stati bombardamenti regolari in quest’area, secondo Mosca dell’Ucraina. All’inizio di aprile, un impianto di stoccaggio di petrolio a Belgorod era già stato bombardato. Sabato sono volate anche granate contro obiettivi a Kursk e Bryansk. Kiev respinge il rapporto come una provocazione russa per una scusa per lanciare missili, ad esempio, nella capitale ucraina.

In precedenza è diventato chiaro che diversi generali sono stati uccisi dall’invasione russa alla fine di febbraio. Venti generali sono coinvolti nei combattimenti in Ucraina, secondo i servizi di intelligence statunitensi. Almeno sei di loro sono stati uccisi. Si dice che il presidente Zelensky abbia istituito una squadra speciale per dare la caccia ed eliminare generali e comandanti russi.

Mosca ha insistito per settimane sul fatto che l'”operazione speciale” in Ucraina procede come previsto nonostante le molteplici battute d’arresto, compreso l’affondamento dell’ammiraglia Moskva.

READ  I funerali del principe Filippo nel Regno Unito si svolgeranno il 17 aprile: ci sarà anche Harry

Nella regione di Kursk, un ponte ferroviario è parzialmente crollato. Il governatore ha detto in un videomessaggio domenica che si sarebbe trattato di un sabotaggio. Secondo l’agenzia di stampa statale russa RIA Novosti, è stata aperta un’indagine per trovare gli autori e assicurarli alla giustizia. Hanno colpito vicino a Sudja, vicino al confine ucraino, sulla linea ferroviaria per Sosnovi Bor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *