La caccia all’uomo di un giorno si conclude con l’arresto del prigioniero evaso e della guardia suicida |  All’estero

La caccia all’uomo di un giorno si conclude con l’arresto del prigioniero evaso e della guardia suicida | All’estero

Dopo una lunga caccia all’uomo, il detenuto latitante Casey White e la sua guardia Vicky White sono stati arrestati lunedì in Indiana. I due hanno cercato diligentemente per oltre una settimana e mezza. La guardia è morta poco dopo l’arresto per ferite da arma da fuoco autoinflitte.

“È la fine di una settimana e mezza molto lunga, stressante e impegnativa. È finita proprio come sapevamo. Sono in custodia”, ha detto lo sceriffo Rick Singleton poco dopo l’arresto. “Oggi abbiamo tolto dalle strade un uomo pericoloso. Non vedrà mai più la luce del giorno. È una buona cosa, non solo per la nostra comunità. È una buona cosa per il nostro Paese”.

La polizia è stata informata domenica che il loro veicolo, un pickup Ford F-150 del 2006, è stato trovato in un autolavaggio. Le foto di sorveglianza hanno mostrato un uomo che somigliava molto a Casey White, dopo di che è stata chiamata la polizia.

Durante l’arresto, la guardia è rimasta gravemente ferita quando ha iniziato a spararsi contro. È stata portata in ospedale con gravi ferite, ha detto lo sceriffo Dave Wedding, dove ha ceduto alle ferite riportate poco tempo dopo.

Fuga

La caccia all’uomo è iniziata il 29 aprile quando Vicky White, 56 anni, vicedirettore della prigione della contea di Lauderdale, avrebbe aiutato nella fuga di Casey White, 38 anni, che era in attesa di processo in un caso di omicidio. Vicky White aveva detto ai colleghi che stava andando a prendere il detenuto per una valutazione della salute mentale in tribunale, ma i due, che non sono imparentati, sono fuggiti dalla zona. La fuga del prigioniero non è stata notata fino a poche ore dopo.

READ  Un turista ucciso e diversi feriti in un attacco automobilistico a Tel Aviv | All'estero

Dopo la fuga, la polizia ha lanciato una caccia all’uomo in tre stati, seguita da vicino dai media statunitensi (e internazionali). Una ricompensa di $ 10.000 è stata offerta per la mancia d’oro che avrebbe portato alla posizione del prigioniero e $ 5.000 di Vicky.

Non sappiamo perché la guardia sia fuggita con il criminale. La donna era una dipendente molto apprezzata ed era prossima alla pensione. Lo sceriffo dell’Alabama ha riconosciuto che una risposta a questa domanda potrebbe non arrivare mai. ,,Mi fidavo di Vicky White. Era una dipendente esemplare. Cosa l’ha provocata, cosa l’ha spinta a fare un’acrobazia del genere? Non lo so. Non so se lo scopriremo mai”, ha detto lo sceriffo Singleton.

I due avrebbero preparato bene la fuga. Le conversazioni con i compagni di reclusione dimostrerebbero che i due avevano un legame speciale, hanno riferito i media statunitensi. Inoltre, poco prima della fuga, Vicky aveva venduto la sua casa, acquistato un fucile e un fucile e una Ford Edge arancione del 2007.

La polizia ha precedentemente rilasciato filmati che mostrano la guardia carceraria Vicki White che aiuta a fuggire il sospetto di omicidio Casey White.

La polizia ha precedentemente rilasciato filmati che mostrano la guardia carceraria Vicki White che aiuta a fuggire il sospetto di omicidio Casey White. © Videostill

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *