La Cina ha questi piani con la sua nuova stazione spaziale Tiangong |  ADESSO

La Cina ha questi piani con la sua nuova stazione spaziale Tiangong | ADESSO

Tra pochi giorni la Cina prevede di lanciare tre astronauti sulla stazione spaziale di Tiangong, ancora in costruzione. Il paese ha questi piani con la stazione spaziale.

La prima parte di Tiangong (cinese per Heavenly Palace) è stata lanciata lo scorso aprile. È un tubo lungo quasi 17 metri e largo poco più di 4 metri. Lì, i tre astronauti devono vivere, mangiare, dormire, fare esercizio, lavorare e fare ricerca.

Inoltre, non è la prima volta che i taikonauti, o viaggiatori spaziali dalla Cina, visitano la stazione spaziale. Il primo gruppo è partito per Tiangong in ottobre. Trascorsero un totale di sei mesi a bordo della stazione spaziale.

Mentre erano lì, gli astronauti hanno eseguito passeggiate spaziali ed eseguito controlli sul cosiddetto modulo vivente. Hanno anche testato un braccio robotico esistente e ordinato forniture per nuove missioni. In futuro, dovrebbero condurre esperimenti tecnologici e scientifici.

I moduli devono essere collegati tra loro

La Cina spera di completare Tiangong entro la fine dell’anno. Per fare ciò, però, è necessario prima collegare altri due componenti al primo modulo. Questo dovrebbe accadere a luglio e ottobre. Una volta che tutti i moduli sono collegati, ci sono quattro missioni di rifornimento da completare.

Ogni modulo pesa circa 20.000 chilogrammi, portando il peso totale della stazione spaziale a 60.000 chilogrammi. Tiangong ha una durata di dieci anni.

Quando la costruzione sarà completata, a bordo ci sarà spazio per sei astronauti. Avranno quindi a disposizione un totale di oltre 110 metri cubi. La stazione spaziale conterrà anche tre grandi portelli di rifornimento: due per gli astronauti e uno per la consegna del carico.

READ  Google Begint uitrol iMessage-reacties in sms'jes - Tablets en telefoons - Nieuws

La Cina non è un partner della stazione spaziale ISS

Quando Tiangong sarà completata, la Cina sarà l’unico Paese a gestire una propria stazione spaziale. La Cina non è un partner della stazione spaziale ISS, che comprende Europa, Stati Uniti e Russia. Il paese dipende quindi dalla propria stazione.

Finora, la Cina ha poca o nessuna cooperazione con altri paesi nei viaggi spaziali. Quando la stazione spaziale sarà pronta, le cose potrebbero cambiare. “Nel prossimo futuro, vedremo astronauti cinesi e stranieri insieme sulla stazione spaziale cinese”, ha affermato un direttore del programma spaziale cinese.

Il paese ha progetti ancora più grandi nel campo dei viaggi spaziali. L’anno scorso ha già posizionato un rover su Marte e nel 2033 vuole anche un atterraggio con equipaggio sul “pianeta rosso”. eseguire† Nel 2019, la Cina è diventato il primo paese ad atterrare un veicolo spaziale sul lato opposto della Luna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *