“La declassificazione di Mathieu van der Poel è un’altra nota negativa nella vittoria di tappa di Philipsen”

Mercoledì 5 luglio 2023 alle 15:30

video

Martedì è stata una nuova tappa per i velocisti del Tour de France. Jasper Philipsen ha conquistato la vittoria in modo convincente grazie a un bel vantaggio di Mathieu van der Poel. Tuttavia, è stato declassato dall’organizzazione poche ore dopo l’arrivo. Cosa stava succedendo? Puoi ascoltare e vedere questo e molto altro in una nuova Aggiornamento flash in bicicletta!

Leggi anche:

Puoi leggere queste storie nella nuova edizione Tour della rivista RIDE

Orari ferroviari
00:00
– Introduzione
00:33 – Di nuovo Phillips
01:04 – AGGIORNAMENTO NOTIZIE
04:14 – Un’altra discussione sulla sicurezza
05:56 – Anche i corridori stessi hanno la responsabilità
07:38 – Caleb Ewan sembra stare bene
08:19 – Van Poppel notevolmente sesto
08:44 “Cavendish lo farà comunque?”
09:58 – Giornata di classifica uomini o velocisti a Laruns?

La notizia che Van der Poel è stato declassato per una spinta nell’ultimo chilometro è caduta come un tuono. Maxim spiega cosa è successo: “Van der Poel a un certo punto si è fatto spazio spingendo Biniam Girmay, che a sua volta ha dovuto deviare. Dopo però nessuno ne parlò, nemmeno Girmay o lo stesso Van der Poel. Zeger aggiunge: “No, e nemmeno Girmay ha risposto alla spinta di Van der Poel durante lo sprint. Non si sbagliava. Inoltre, Girly era anche più facile da mettere via prima. Per me, non sta succedendo molto. »

Oltre alla declassificazione di Van der Poel, Maxim e Zeger hanno visto una serie di cose straordinarie nella quarta fase. Un arrivo in pista avrebbe dovuto garantire un buon sprint a Nogaro, ma così non è stato. Lo sprint del gruppo è stato segnato da diverse cadute, tra cui quella del campione europeo Fabio Jakobsen. Di conseguenza, il tema della sicurezza è tornato sul tavolo. Zeger ha parlato con il direttore sportivo Matthew Hayman e anche Van der Poel ha detto la sua sul traguardo della quarta tappa.

READ  Maldini esagera, Brahim Diaz può giocare solo due ruoli nel Milan | Prima pagina

E inoltre…
Maxim e Zeger parlano della quinta tappa difficile da prevedere. La tappa va da Pau a Laruns e ricorda la tappa del 2020, quando Tadej Pogacar ottenne la sua prima vittoria al Tour de France. È una nuova possibilità per i piloti in classifica quest’anno? O i rifugiati saranno presentati per la prima volta in questo Tour? Maxim e Zeger danno la loro visione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *