La fine del mercato tutelato dellenergia elettrica è stata spostata dal primo aprile al primo luglio.

La fine del mercato tutelato dellenergia elettrica è stata spostata dal primo aprile al primo luglio.

La data di fine del mercato tutelato dell’energia elettrica è stata spostata al 1° luglio, tre mesi più tardi rispetto alla data iniziale del 1° aprile. Questo annuncio è stato fatto da Stefano Besseghini, presidente di ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, mercoledì scorso.

A partire da luglio, coloro che non avranno ancora scelto un fornitore del mercato libero entreranno nel Servizio a tutele graduali (STG) per accompagnare il passaggio al mercato libero dell’energia elettrica. Nel mercato tutelato, i prezzi e le condizioni contrattuali sono stabiliti da ARERA, ma con il passaggio al mercato libero, le tariffe saranno determinate dai singoli operatori sotto la supervisione dell’Antitrust, l’autorità per la concorrenza.

Il mercato tutelato sarà disponibile solo per alcune categorie protette, come gli anziani, le persone con basso reddito, le persone che vivono in abitazioni di emergenza e le persone con disabilità. Per tutti gli altri, entro gennaio (per il gas) e luglio, sarà necessario scegliere un’offerta nel mercato libero o accettare una nuova offerta dal fornitore attuale.

Il rinvio della fine del mercato di tutela dell’energia elettrica permetterà la diffusione di campagne informative per aiutare gli utenti a trovare l’offerta più vantaggiosa nel mercato libero. Sul mercato libero, infatti, le offerte sono teoricamente più convenienti e includono sconti, promozioni, punti fedeltà e altre agevolazioni legate al marketing.

Nel mercato tutelato, i prezzi cambiano ogni tre mesi per l’energia elettrica e ogni mese per il gas, in base alla domanda e all’offerta del mercato all’ingrosso. Nel mercato libero, invece, si può scegliere un contratto a prezzo bloccato o indicizzato.

Questo spostamento della fine del mercato tutelato dell’energia elettrica darà quindi la possibilità ai consumatori di informarsi e di valutare le diverse offerte presenti sul mercato libero, al fine di trovare quella più vantaggiosa per le proprie esigenze. Sarà quindi fondamentale assicurarsi di fare una scelta consapevole e informata, per poter beneficiare delle opportunità offerte dal mercato libero.

READ  Pensioni, previsione di rivalutazione al 2024 secondo gli ultimi dati Istat - Hamelin Prog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *