La Fiorentina non è la squadra da cui ripartirà Maurizio Sarri

Maurizio Sarri attende il processo. e non perché ci sia una festa da sfamare, quella di sarrismo, o il contrario: l’allenatore si trova di fronte a una scelta, qualunque sia l’accordo a cui lo lega Juventus e su cui ha prestato particolare attenzione per le implicazioni finanziarie. Voci che è vicino a fare un accordo con il Fiorentina man mano che sono aumentati si esauriscono quindi grazie ad una seconda opportunità verso la quale proietterebbe il tecnico Roma, alla guida di un nuovo progetto.

L’ipotesi Sarri a Roma

Le voci secondo cui Sarri vorrebbe preferire la Roma anche ad un romantico ritorno al Napoli, per replicare questo modello di virtus tattico e di gioco visto, sono state ravvivate da Il Tempo certo che le parti raggiungeranno presto un accordo definitivo, escludendo di Paulo fonseca.

Dal suo, il Fiorentina di Rocco Commisso avrebbe accettato le dimissioni di Cesare Prandelli e risolto richiamando Beppe Iachini con l’idea di identificare l’uomo per la panchina lungo il percorso. Buona. E per questo motivo, avrebbe anche contattato Spesso. Chi avrebbe mostrato interesse, ma a certe condizioni secondo il suo entourage e sempre quello Max Allegri non decide di propendere per la soluzione gialla e rossa.

Fiorentina: il ritorno di Terim

Aggiungere l’incertezza all’ipotesi di a Sarri-Fiorentina, l’indiscrezione che porterebbe a Fatih Terim, ex allenatore viola turca che è già stato contattato informalmente.

Un consiglio? Spesso spera di potersi definire liberamente dal contratto a cui lo vincola Agnelli e, nel frattempo, invia segnali al Roma e Napoli nella speranza che la piazza si possa trovare.

VIRGILIO SPORT | 31-03-2021 15:47

READ  Champions, la Juve è fuori. I fan rivali applaudono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *