La nuova classe di imprenditori che sta emergendo in Russia

La nuova classe di imprenditori che sta emergendo in Russia

La nuova classe di imprenditori che sta emergendo in Russia

Molte aziende occidentali hanno chiuso le loro attività in Russia a causa della guerra in Ucraina, creando un’opportunità unica per gli imprenditori russi. Alcune aziende hanno deciso di chiudere ordinatamente, mentre altre sono state bloccate dai decreti del governo russo. Tuttavia, ciò ha favorito l’emergere di un nuovo gruppo di imprenditori russi che approfittano della situazione per acquistare aziende straniere a prezzi scontati.

Le restrizioni imposte dal governo russo hanno contribuito a questa tendenza. Infatti, le nuove regole obbligano chi vende un’azienda a versare una cifra obbligatoria al bilancio dello Stato, che ha permesso agli imprenditori russi di acquisire aziende straniere a prezzi convenienti.

I profitti delle aziende occidentali bloccati in Russia ammontano a decine di miliardi di dollari, e questa situazione ha creato opportunità di business per imprenditori meno noti che non sono soggetti a sanzioni internazionali.

Per esempio, aziende rinomate come McDonald’s, Ball e Henkel sono state vendute a imprenditori russi per un totale di 21 miliardi di dollari. Ivan Tavrin e Alexander Govor sono solo alcuni degli imprenditori che stanno trarre vantaggio da questa situazione.

Inoltre, si è visto un cambio di settore per alcuni imprenditori russi. Ad esempio, Alexey Sagal è passato dal settore dei prodotti cosmetici al settore dell’imballaggio e delle birrerie.

La guerra in Ucraina ha aperto nuove possibilità di acquisizioni per gli imprenditori russi che cercano di espandere la loro presenza sul mercato. L’instabilità geopolitica ha permesso loro di acquistare aziende occidentali a prezzi convenienti, creando una dinamica economica interessante per il paese.

In conclusione, la guerra in Ucraina ha portato alla chiusura di molte aziende occidentali in Russia, ma ha anche creato opportunità di business per gli imprenditori russi. Le restrizioni imposte dal governo, insieme ai profitti bloccati delle aziende occidentali, hanno favorito l’acquisizione di aziende straniere a prezzi convenienti da parte di imprenditori russi meno noti. Questo ha portato a una serie di acquisizioni di successo, dimostrando che la guerra può essere anche una fonte di opportunità economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *