“La prossima versione di iOS riceverà meno innovazione a causa dell’arrivo del visore VR di Apple” – Gaming – News

Le prossime versioni di iOS e macOS potrebbero ricevere meno aggiornamenti importanti del previsto, riporta Mark Gurman di Bloomberg. Secondo lui, questo è legato all’arrivo inaspettato del visore VR di Apple. Secondo le fonti, sarebbe stato svelato questa primavera.

Parla Guman in diverse occasioni l’arrivo del casco è stato posticipato e l’ultima volta è stato alla fine dello scorso anno. Apple aveva pianificato di mostrare le cuffie questo mese e iniziare la spedizione entro la fine dell’anno, ma ora la società punta a una rivelazione primaverile, almeno prima della Worldwide Developers Conference di giugno. Gurman lo riporta sulla base di fonti anonime.

Secondo quanto riferito, l’auricolare è già stato condiviso con un piccolo numero di sviluppatori di software a scopo di test, quindi è già possibile creare applicazioni. Il dispositivo funzionerebbe su un sistema operativo noto internamente ad Apple come Borealis, che dovrebbe ufficialmente essere chiamato xrOS esternamente. Il presunto nome ufficiale sarebbe Reality Pro e le spedizioni inizierebbero in autunno.

Al fine di ottenere l’introduzione e le spedizioni dell’anno in corso, Apple avrebbe prelevato denaro e manodopera da altri reparti hardware e software. Ciò ha conseguenze per questi altri progetti, che in alcuni casi hanno già dovuto affrontare ritardi, tagli e le conseguenze della recessione economica.

Secondo Gurman, ciò ha implicazioni per iOS 17 e iPadOS 17, tra gli altri, ma non è chiaro se e quanti aggiornamenti programmati in meno riceveranno queste prossime versioni e quali sarebbero esattamente le funzionalità.

Inoltre, secondo quanto riferito, una nuova versione di fascia alta del Mac Pro è stata cancellata. Apple rilascerebbe solo una versione con M2 Ultra, rendendolo un acquisto discutibile rispetto a Mac Studio, e anche il nuovo Mac Pro sembrerebbe identico alla versione 2019. aggiorna la memoria di lavoro, poiché è collegata al chip M2 Ultra.

READ  Buffon continua a giocare: il Monaco lo tenta, in Italia occhio all'Atalanta | Prima pagina

Per quanto riguarda l’iPad, secondo Gurman, non è previsto alcun aggiornamento importante nel 2023. L’arrivo degli schermi OLED non è previsto prima della prima metà del 2024. Sempre per quanto riguarda l’Apple Watch, non c’è molto da aspettarsi in termini di hardware per quest’anno e non ci sono piani per rilasciare una nuova Apple TV nel 2023.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *