La Russia vede diminuire la propria superiorità nelle armi pesanti mentre l’Ucraina recupera terreno

La Russia vede diminuire la propria superiorità nelle armi pesanti mentre l’Ucraina recupera terreno

Reclute ucraine vicino a un'arma anticarro Javelin durante l'addestramento sul suolo britannico nell'ottobre 2022. Immagine AFP

Reclute ucraine vicino a un’arma anticarro Javelin durante l’addestramento sul suolo britannico nell’ottobre 2022.ImmagineAFP

Secondo l’ufficiale militare britannico più anziano, l’ammiraglio Tony Radakin, l’esercito russo è gravemente danneggiato dopo sedici mesi di guerra. “La Russia ha perso quasi la metà della sua potenza di combattimento”, ha detto martedì l’alto ufficiale militare, che si basa su informazioni dell’intelligence britannica, durante un’audizione al parlamento britannico.

L’arsenale di carri armati che i russi hanno avviato nel febbraio 2022 è cresciuto da circa 3.400 a 1.100, osserva Bloomberg. Sono carri armati pronti al combattimento e quindi immediatamente dispiegabili. Quando i russi dovranno effettivamente affrontare carenze significative è solo una speculazione: non è chiaro quanti nuovi carri armati abbia ricevuto la forza d’invasione, poiché Mosca non condivide i numeri su questo.

Circa l’autore
Stives Ramdharie era redattore straniero di di Volkskrant con la difesa come specialità principale.

Anche la Russia ha molti carri armati in magazzino. Prima della guerra, i russi avevano 10-13.000 carri armati, ma la stragrande maggioranza non era operativa e veniva immagazzinata nei depositi. Anche gran parte della forza dei carri armati era piuttosto vecchia, come il T-62 e il T-64 che avevano più di sessant’anni. Ma in caso di emergenza, i generali possono fare appello a questa enorme riserva.

La forza dell’esercito russo è stata diminuita dall’invasione, durante la quale, secondo gli Stati Uniti, tra 190.000 e 223.000 russi sono stati uccisi o feriti. “La Russia è ora così debole che non ha la forza per lanciare la propria controffensiva”, ha detto il capo di stato maggiore Radakin. All’inizio della guerra, il Cremlino ei comandanti in capo a Mosca presumevano che la loro superiorità militare, combinata con una rapida cattura di Kiev, avrebbe significato che la guerra sarebbe stata di breve durata.

READ  il peggio è passato, come mostrano 3 grafici