La scheda HiFive Pro 550 di Intel con chip RISC-V e SiFive sarà rilasciata nell’estate 2023

Mi sento esattamente allo stesso modo, ma sia SiFive che Intel sono società statunitensi e dovranno rispettare le leggi e i regolamenti del loro paese. Il grande vantaggio di RISC-V rimane che Intel non può creare un monopolio basato su set di istruzioni e hardware.

Pertanto, Intel sarà sempre solo una delle tante aziende che si occupano del set di istruzioni. Inoltre, si sapeva che SiFive aveva un investimento da Intel Capital e che anche alcuni ex dipendenti di Intel lavoravano nell’azienda, come Naveed Sherwani e Sunil Shenoy. Li ho anche incontrati al simposio SiFive sull’epidemia di corona.

Penso anche che abbiamo bisogno dell’hardware più veloce possibile per accelerare RISC-V. Si spera che in futuro saranno disponibili più alternative con chip che funzionano bene. Io stesso sono interessato all’hardware basato su Sipeeds LM4A per la fine dell’anno, ma potrei acquistare anche questa scheda.

RISC-V è davvero quello che stai cercando. Ha solo bisogno che siano disponibili più progetti hardware completamente aperti e che idealmente dovresti essere in grado di produrre da solo nel tuo garage, come sta facendo Sam Zeloof con hardware molto più semplice. Dopo Loongson/MIPS, POWER e SPARC, ARM64 è il quarto set di istruzioni RISC con cui ho acquisito familiarità e RISC-V è stato aggiunto.

Ci si aspetterebbe che in Europa vengano lanciate iniziative per progettare core e altri chip al fine di ottenere una piattaforma completamente aperta. Ma vedo ETH fuori Polpa piattaforma niente di niente. India e Cina sembrano essere rispettivamente molto più avanzate in termini di apertura shakthi e Xiang Shan e xuance.

Per me, Zhaoxin è anche più di Intel/AMD, un prodotto legacy che la Cina vuole tenere a portata di mano in caso di emergenza. Le stelle della Cina sono i già citati progetti RISC-V, nonché Loongson, Shenwei e una serie di chip ARM.

READ  Il Genius iPhone Trick di Apple Expert rende il tuo dispositivo molto più veloce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *