Superbike, muore Matheus Barbosa ad Interlagos: la dinamica dell’incidente

Il giovane pilota Matheus Barbosa, 23 anni, è morto in un incidente al circuito di Interlagos durante il quinto round della Superbike Pro del campionato brasiliano 2020.

(Getty Images)

Una tragedia sul circuito di Interlagos, nel Brasile, durante la quinta tappa della SBK Pro 2020. Il pilota Matheus barbosa, a soli 23 anni, è morto quando si è schiantato contro il muro di protezione della pista. In prossimità di una curva, il giovane ha perso il controllo del suo veicolo e si è ritrovato sulla strada di servizio. Successivamente si sarebbe schiantato contro il muro di cemento e i pali d’acciaio che sostengono la recinzione.

POTREBBE ANCHE ESSERE INTERESSATO >>> LIVE Zanardi, condizioni: Alex stabile, tanti lo incoraggiano

Superbike, muore il pilota Matheus Barbosa nell’incidente di Interlagos

Metraggio grezzo delle dinamiche di incidente. Nella curva Juncao il giovane Barbosa ha perso il controllo del suo veicolo. Finito nella corsia di servizio, il ciclista sarebbe rimasto in sella alla sua bicicletta che viaggiava ad alta velocità. Impossibile riprendere, perché ora che aveva preso la tangente, il veicolo avrebbe continuato la sua corsa contro il Parete e i pali in acciaio che sostengono la recinzione. Dai video che hanno ripreso la scena si vede il momento in cui la due ruote colpisce l’ostacolo e Barbosa si alza letteralmente di sella. fare un incidente contro i piloni.

Sono subito arrivato sul posto medici del tracciato, tuttavia, ogni tentativo di rianimazione è stato vano. La ricostruzione dell’esatta dinamica di quanto accaduto è attualmente allo studio delle autorità. Tutte le attività previste erano ovviamente annullato.

Matheus Barbosa è nato in Brasile, proprio per Anapolis, nel 1997. Fin dai suoi esordi ha mostrato il suo talento e le sue grandi doti, vincendo, tra l’altro, il titolo mondiale di categoria SuperSport. Quindi era, nonostante la sua giovane età, un cavaliere esperto che purtroppo è morto in uno dei modi più tragici possibili.

Purtroppo la morte di Barbosa non è la prima ad iscriversi al circuito. In effetti, sarebbe il quarto. Prima di lui Rafael Sperafico nel 2007, Gustavo Sondermann e Paul fuori nel 2011. Si tratta di una circostanza che dovrebbe spingere le autorità a rivedere le caratteristiche del circuito e soprattutto le misure adottate per garantirne la sicurezza.

POTREBBE ANCHE ESSERE INTERESSATO >>> Drew Bezanson in gravi condizioni: incidente d’auto per l’asso della BMX

READ  Giro d'Italia, 9a tappa: Guerreiro vince, Almeida in rosa | la cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *