La Super League salverà il calcio. Ci saranno anche Napoli e Roma

Presidente del Real Madrid Florentino Perez su “El Chiringuito TV” ha parlato della nascita della Superlega, che annovera il club spagnolo tra i dodici fondatori. Perez ha detto che il progetto è iniziato da tempo e che c’è stata un’accelerazione a causa dei debiti che diverse aziende hanno assunto negli ultimi anni:

I principali club in Inghilterra, Spagna e Italia hanno dovuto trovare una soluzione alla brutta situazione del calcio. Siamo giunti alla conclusione che facendo una Super League invece della classica competizione, avremmo potuto ridurre i punteggi. E avremo partite più competitive per regolare i conti. Il solo Real Madrid ha perso 400 milioni in entrambe le stagioni della pandemia. Quando non hai entrate e hai solo la TV, capisci che la soluzione è giocare a giochi più competitivi e attraenti. Abbiamo deciso che al posto della Champions League avremmo potuto avere una Super League con più partite.

Il calcio deve sapersi adattare

Perez, ovviamente, difende il progetto e spiega che il calcio deve sapersi adattare al mondo che è cambiato molto negli ultimi anni:Il calcio deve evolversi come la vita. Siamo nell’era dei social network. Il calcio deve adattarsi ai tempi in cui viviamo, stava già perdendo interesse con il pubblico che è caduto. I giovani non sono più interessati al calcio. Il 40% dei giovani non è interessato al calcio perché ci sono troppe partite di scarsa qualità. E abbiamo dovuto adattarci. “

Invito a Roma

I club fondatori sono dodici, quindici saranno quelli che giocheranno sempre, altri cinque si alterneranno. Perez dice di aver invitato anche la Roma, ma non solo: “Abbiamo invitato dall’Olimpia Roma, Porto, Ajax e paraguaiani. Stiamo lavorando per vedere se accetteranno”.. Porto e Ajax hanno già sfilato. Poi Perez ha attaccato il PSG, che per ora è fuori:Chi può permettersi di sputare su 355 milioni di euro oggi? Non siamo tutti Nasser Al-Khelaïfi “.

READ  L'ammissione di Rizzoli scatena polemiche

Fortuna anche per il Napoli

Parlando poi delle cinque squadre che si uniranno all’evento, ha ribadito che ci sarà spazio per le squadre di Serie A e oltre alla Roma ha parlato anche del Napoli, che nelle ultime stagioni ha sempre disputato campionati di alto livello: “I 15 club fondatori sono i più importanti in termini di intrattenimento. Anche Napoli e Roma avranno la possibilità essere in competizione studio-lavoro “.

Vogliamo salvare il calcio

Poi ha rassicurato i giocatori delle dodici squadre di Super League: I giocatori possono essere rassicurati: non saranno penalizzati senza le Nazionali ”, e ha attaccato la UEFA: “Dobbiamo discutere con la UEFA i 5 posti disponibili in Super League. La UEFA sta lavorando al nuovo format della Champions League ma sinceramente non lo capisco.. Vogliamo salvare il calcio. La UEFA è un monopolio ma deve essere più trasparente. Vogliamo salvare il calcio per i prossimi 20 anni, è in un momento di grave pericolo. Se vinci guadagnerai tra i 120 ei 130 milioni di euro, ma con la Super League vinceremo molto di più. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *