L’agenzia di stampa statale russa celebra erroneamente la vittoria sull’Ucraina

immagine a tema ©REUTERS

Apparentemente, i media statali russi hanno erroneamente annunciato la vittoria della Russia sull’Ucraina, quindi hanno cancellato la maggior parte delle storie. Il testo non è stato trovato lunedì presso l’agenzia di stampa statale Ria Novosti, ha determinato l’agenzia di stampa tedesca DPA. L’edizione uzbeka del media russo Sputnik legge ancora il commento probabilmente preparato: “La Russia ha ripristinato la sua unità – la tragedia del 1991, che terribile catastrofe nella nostra storia (…) è stata superata”.

FonteBelgio

Il commento è apparso sotto il titolo “L’attacco della Russia e del Nuovo Mondo” ed è stato scritto dall’editorialista di Ria Pyotr Akopov. Giovedì il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato l’invasione dell’Ucraina. “Vladimir Putin si è assunto la responsabilità storica senza esagerare non lasciando la soluzione della questione ucraina alle generazioni future”, ha scritto Akopov nel commento.

“Qualcuno nelle antiche capitali europee come Parigi e Berlino credeva seriamente che Mosca avrebbe abbandonato Kiev?” continua. “Ora questo problema è sparito: l’Ucraina è tornata alla Russia”.

LEGGI ANCHE. ABITARE. Guerra in Ucraina: segui tutto sull’invasione delle truppe russe qui

Secondo i servizi di intelligence occidentali, l’avanzata della Russia nel paese vicino è più lenta di quanto i leader russi si aspettassero.

Una ricerca dell’agenzia di stampa tedesca DPA mostra che l’articolo è stato online su Ria Novosti per più di 24 ore prima di essere cancellato.

READ  Venezuela, l'accusa dell'Onu: Maduro responsabile di crimini contro l'umanità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.