L’Algeria scava l’acqua per il campo e l’agricoltore trova un pozzo petrolifero

Stava scavando una fossa per fare un Pozzo d’acqua artesiano andare a prendere l’acqua. Lui, un agricoltore, ne aveva bisogno per cercare di far fronte a un periodo di siccità che ha colpito la sua terra. Ma a forza di scavare, al posto dell’acqua esce un liquido viscoso e nero: Olio. La scoperta è avvenuta nel comune di Ouled Rahmoune, a Costantino, una delle regioni del Nord meno ricche di idrocarburi dell’Algeria.

La notizia è riportata dal quotidiano online algerino Tsa, che riporta come la notizia sia diventata virale poco dopo essere stata pubblicata dai media locali su Youtube.

Nel video della TV algerina ne vediamo uno coclea ora in azione cerca di scavare e una quantità di liquido viscoso scuro.

Diverse volte la compagnia statale algerina Sonatrach ha annunciato lavori di esplorazione di petrolio e gas nel nord del paese, ma i risultati di questi studi non sono mai stati divulgati. L’agricoltore di Ouled Rahmune potrebbe quindi aver raggiunto l’obiettivo che lo stesso gruppo petrolifero non poteva raggiungere.

L’Algeria fa parte dell’OPEC, l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio. Vale la pena il settore degli idrocarburi 30% del prodotto interno lordo del paese, con il 93% delle esportazioni.

Ultimo aggiornamento: 14:55


© RIPRODUZIONE RISERVATA

READ  Barr nomina Durham procuratore speciale sulla genesi del Russiagate - world

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *