l’annuncio dell’avvocato sul caso – Il Tempo

La vicenda Denise Pipitone si conclude con una bolla di sapone: Olesya Rostova non è la ragazza siciliana scomparsa nel 2004 a Mazara del Vallo. A rivelarlo è lo stesso avvocato di Piera Maggio, la madre del bambino, che ha annunciato a Fanpage che il test del DNA non ha dato le risposte sperate. L’avvocato di famiglia di Denise, Giacomo Frazzitta, ha partecipato alla registrazione di Let Them Talk, lo spettacolo russo che ha fatto emergere il caso di Olesya, una giovane ragazza che ha fatto appello per trovare la sua famiglia.

Durante l’episodio, le parole hanno messo fine a tutte le possibilità russe per Pipitone, con molte critiche su come la TV russa ha gestito il caso, trasformandolo in uno spettacolo da gettare nell’opinione pubblica, senza pensare minimamente a Lady May che ha aspettato. per 17 anni qualcuno le restituisse sua figlia. Durante il collegamento televisivo, Frazzitta non ha fatto prigionieri ed ha espresso tutta la sua rabbia nei confronti di chi ha speculato su un caso del genere. Ha anche ribadito con orgoglio di essere felice di essere italiano, un paese in cui un teatro del genere non avrebbe mai potuto salire sul palco.

Secondo altre indiscrezioni di Tgcom, il vero nome di Olesya è Angela Nikulina Zhuchkova e lei ha già incontrato sua sorella biologica, Anastasia, direttamente negli studi di trasmissione. Questa notizia è qualcosa di più di un’indiscrezione come un selfie dei due circolato sui social negli studi televisivi: la somiglianza è evidente. Caso chiuso.

READ  Alessio Boni, dramma dal vivo: "Testimone di due suicidi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *