Lara Gut-Behrami firma il big poker, ma quella Petra Vlhova è seconda!

La ticinese è ad un passo anche dalla coppa della disciplina, ma la slovacca difende la sua leadership assoluta con il primo podio della carriera in superg. Nella prima gara senza Sofia Goggia soffrono gli azzurri (ma sono comunque 5 su 15): Brignone il migliore al 7 ° posto.

La sfida era già iniziata, ma da oggi è decisamente in pieno svolgimento. Stiamo parlando di Lara Gut-behrami e Petra Vlhova, le grandi protagoniste del secondo superg di Garmisch-Partenkirchen, ultima gara di coppa prima dei mondiali di Cortina.

Il campione svizzero è perfetto, ancora una volta, e firma consecutivi successi nel poker nella “sua” disciplina, collezionando la perla numero 30 nel massimo circuito; la terza sfera di cristallo della disciplina, però, non è ancora nelle sue mani perché il margine su Corinne Suter, ora quinta, è di 195 punti a due gare dal termine (Val di Fassa a fine febbraio e finali a Lenzerheide).

La risposta di Petra Vlhova al Mondiale è stata però fenomenale: la slovacca ha ottenuto il suo primo super podio con una prova di lusso, chiudendo a soli 28 centesimi da Lara e difendendo così ancora 42 punti di margine sul Ticino, mentre Michelle Gisin si presenta in gareggia e vince un piazzamento appena fuori dai primi dieci, ma ora è dietro di quasi 200 punti.

Al terzo posto c’è quella che ora naviga negli stessi box a livello della classifica delle specialità, ovvero Tamara Tippler che si porta a casa un altro podio chiudendo a 74 centesimi di Gut-Behrami, come ripetuto ad altissimo livello Kajsa Vickhoff Lie ( dopo il 2 ° posto di sabato), quarto a + 0 ”88. E dopo Corinne Suter, che paga 1 “11, gap piccolissimi con Ester Ledecka (+ 1” 13) un centesimo di vantaggio su Federica Brignone, la migliore delle azzurre nella prima gara senza Sofia Goggia, dopo quanto accaduto ieri con l’infortunio. dell’italiano.

Fede è contento del 7 ° posto, dopo il 12 ° in Gara 1, ma manca ancora di fiducia e, tra l’altro, lascia anche qualcosa (raggiungendo il primo intermedio dopo 15 secondi con quasi mezzo secondo di Gut- Behrami) partendo confondendo la spinta con il bastone. Dietro di lei, oltre a un buon ottavo di Tessa Worley, ecco altre due top ten per l’Italia: Francesca Marsaglia si sta adattando decisamente meglio alle condizioni odierne, con neve più compatta e veloce, chiudendo 9 ^ a 1 “24 e davanti a Marta Bassino, decimo a 1’43 dopo l’uscita di pochi giorni fa.

READ  Esame di Suarez, sospetti Paratici e avvocati Juve. "Il regista ha chiesto informazioni a De Micheli". Gestione universitaria sospesa

La prestazione complessiva della squadra è ancora abbastanza buona, con Laura Pirovano 13 ° (+1.62), con la quinta crono fino a metà gara, mentre Elena Curtoni non può certo essere soddisfatta del suo 15 ° posto, a 1,77 da Gut-Behrami.

Brava, bravissima anche Roberta Melesi, 18esima e nettamente miglior risultato del CdM, a parte i punti al posto di Nadia Delago.

CLICCA QUI PER IL RISULTATO COMPLETO DELLA GARA

SUPER-G FEMMINILE – GARMISCH-PARTENKIRCHEN

1 ° Lara Gut-behrami in 1’17 ”37

2 ° Petra Vlhova + 0 “28

3 ° Tamara Tippler + 0 “74

4 ° Kajsa Vickhoff Lie + 0 “88

5 ° Corinne Suter + 1 ”11

6 ° Ester Ledecka + 1 ”13

7 ° Federica Brignone + 1 ”14

8 ° Tessa Worley + 1 “18

9 ° Francesca Marsaglia + 1 ”24

10 ° Marta Bassino + 1 ”43

13 ° Laura Pirovano + 1 ”62

15 ° Elena Curtoni + 1 ”77

18 ° Roberta Melesi + 1 ”94

35 ° Nadia Delago + 2 ”86

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *