“L’Asl aveva facoltà di vietare il trasferimento al Napoli”

News Calcio Napoli, l’ASL aveva facoltà di vietare la trasferta in azzurro

Ultime calcio Napoli – Pochi vorrebbero essere nei panni del giudice sportivo Gerardo Mastrandrea. Messo sotto pressione dal mondo del calcio, ma anche dalla politica. E affrontare una sentenza che però farà la storia (e la giurisprudenza), visto che si tratta del primo caso di un team di Un campionato questo non si presenta a un gioco nell’età moderna.

Agnelli-De Laurentiis

Come scrive l’edizione online di Tuttosport:

“Ha poco più di tre giorni davanti a sé, visto che mercoledì dovrebbe ufficializzare il dispositivo (e probabilmente anche i motivi). Dal suo punto di vista di giudice sportivo, la situazione non sarebbe complicata: l’assenza di Squadra e protocollo non applicato Insomma, un’autostrada al 3-0 al tavolo e un punto di penalizzazione per il Napoli. Non è però così semplice, in quanto il Napoli ha presentato un dettagliato memoriale difensivo la cui mappa fondamentale è l’email Asl2 dal capoluogo campano, in cui alla squadra è espressamente vietato partire per Torino. Ora, al netto di come e perché questo documento è stato prodotto, resta il documento di una ASL, che ha il pieno diritto di vietare il viaggio alla squadra di Gattuso. Quindi il giudice deve concedere “legittimo impedimento” e procedere a posticipare l’incontro. Il nodo della questione, però, è la questione del protocollo Governo-Figc ”.

READ  Serie A, calendario 2020-2021: Samp, Roma e Napoli subito per la Juve

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *