L’avvocato Grassani sull’infortunio di Zaniolo: “La Roma può fare causa a Uefa e FIFA”

L’avvocato in diritto sportivo, Mattia Grassani, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss spiegando nel dettaglio come funziona il risarcimento di UEFA e Fifa in caso di infortunio di un giocatore delle nazionali, prendendo come esempio il recente caso Zaniolo: “Questa è una questione molto calda e attuale perché mette in luce situazioni che hanno visto gravemente infortunato anche Milik del Napoli in partite con la Nazionale e un altro giocatore della Roma, Florenzi, è bene chiedersi come può essere una società risarcito non solo in termini patrimoniali ma anche tecnicamente perché se l’infortunio si verifica al di fuori della finestra di trasferimento causa ulteriori danni al club.Il dato normativo è che dopo i casi citati, Fifa ha introdotto un principio di civiltà giuridica assicurazione assoluta contro gli infortuni.Il regolamento prevede che ogni club assicuri i propri giocatori e la FIFA In caso di infortunio, il club beneficia di un indennizzo iniziale al termine del quale Fifa garantisce assicurazione per un massimo di 7,5 milioni per giocatore con una varietà di criteri. Risarcimento che va all’azienda per danni tecnici e finanziari. Ma questo giocatore potrebbe valere diversi milioni in più rispetto ai limiti previsti. I tetti sono inadeguati perché se, ad esempio, Messi va in Nazionale e subisce un grave infortunio, 7,5 milioni di risarcimento non vanno bene. “

L’avvocato si è poi soffermato sui passi che la Roma potrebbe compiere per rimediare al problema.: “Va ribadito il concetto che i giocatori sono patrimonio delle società. La partita rimane con la società e non con la nazionale. Oltre alla cifra di 7,5 milioni, questo programma di tutela ha un massimo di 80 milioni di euro all’anno per tutte le competizioni che vedono coinvolte le Nazionali. Se si infortunano 10 giocatori che valgono sette milioni e mezzo nell’undicesimo, non ci sono più soldi per risarcire i club. A questo punto, possiamo supporre che ci sia un primo club, la Roma in questo caso, che denuncia UEFA o Fifa e chiede un risarcimento diretto non coperto da assicurazione. Prima o poi qualcuno potrebbe fare giurisprudenza in quel senso e preferirei stare con il club per tutta la vita “.

READ  Juve, Pirlo manda segnali a Dybala e Chiesa. Le condizioni di Chiellini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *