Legend of Zelda: Tears of the Kingdom – Panoramica

Legend of Zelda: Tears of the Kingdom – Panoramica






Titolo The Legend of Zelda: Lacrime del Regno
piattaforma nintendo interruttore
Sviluppatore nintendo
Editore nintendo
Data di rilascio 12 maggio 2023

“Il sequel di The Legend of Zelda: Breath of the Wild è attualmente in fase di sviluppo.” Con quella semplice frase e alcuni frammenti di quello che doveva essere il prossimo grande gioco di Zelda, Nintendo ha attirato l’attenzione all’E3 2019. Gli spettatori del live streaming del Nintendo Direct hanno visto un mondo familiare, dove forze oscure annunciavano un nuovo male. Dopotutto, questa versione di Hyrule non è stata a lungo spogliata dell’influenza di Calamity Ganon da Link, ma la storia non finisce qui. Nella breve clip, abbiamo visto come Link e la Principessa Zelda hanno intrapreso un’avventura insieme, come è stata riportata in vita una creatura simile a Ganon e come il castello di Hyrule sembrava sorgere. Ora sappiamo che quest’ultimo è probabilmente corretto, poiché negli anni successivi Nintendo ha mostrato più filmati. Di recente sono stati mostrati anche alcuni gameplay, che mostrano come Hyrule ora contenga tutti i tipi di nuove isole galleggianti nel cielo. Siamo stati in grado di visitare alcune di queste isole la scorsa settimana, quando abbiamo avuto modo di lavorare con The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom per alcune ore mentre visitavamo Nintendo a Francoforte.

Un piccolo retroscena in anticipo: non sono un fan di The Legend of Zelda. Vale a dire, penso che questi siano giochi meravigliosi, ma possedevo un SEGA quando altri hanno incontrato Link con il loro NES e successivamente il loro SNES. Avevo una PlayStation invece di un Nintendo 64 e una Xbox (e un PC da gioco) ai tempi del Game Cube. Successivamente ho giocato a diversi TLOZ, Breath of the Wild è il più recente, ma non sono mai stato infettato da quello che potresti descrivere come “il virus di Zelda”. Non si può negare le prestazioni di fascia alta dei maestri giapponesi, ma sono il tipo di giocatore che si chiede se il mondo dei giochi non sarebbe potuto essere molto meno vuoto se il gioco fosse stato autorizzato a girare su hardware più potente. . Dopotutto, Breath of the Wild è stato sviluppato per Wii U e poi rilasciato per Nintendo Switch. A parte l’aggiornamento del display OLED e l’utilizzo di un chip più capace, non è cambiato nulla su questo Switch. Ecco perché sono saltato sul carrozzone con un certo scetticismo: quanto di più potrebbe fare questo gioco, sapendo che l’hardware non è avanzato in sei anni?

La risposta definitiva a questa domanda richiederà ovviamente del tempo, poiché durante questa sessione di anteprima abbiamo potuto giocare solo una parte limitata del gioco. Durante il gioco, un supervisore Nintendo ci ha chiarito quali isole galleggianti avremmo potuto visitare, quali enigmi avremmo potuto risolvere e quali nemici avremmo potuto combattere. Non era il modo ideale per passare i primi minuti con un nuovo gioco di Zelda, ma il motivo è comprensibile. Link ottiene una serie di nuovi poteri specifici in Tears of the Kingdom che implicano un diverso modo di giocare. L’ora che potevamo trascorrere con il gioco si è quindi concentrata principalmente su quello.

Sebbene non ci fosse permesso viaggiare lontano nel mondo di gioco, potevamo ovviamente guardarci intorno e vedere com’era il mondo. I cambiamenti nel mondo di gioco sono evidenti non appena cammini per Tears of the Kingdom: le parti fluttuanti del mondo di gioco sono piuttosto evidenti. Inoltre, sappiamo dai trailer che Hyrule può anche apparire molto più cupo in questo gioco rispetto a quello che abbiamo visto in Breath of the Wild. Non l’abbiamo ancora visto nel gameplay, ma probabilmente sta ancora aspettando il giocatore. Questo vale anche per tutte le stanze in cui Zelda ha un ruolo. Sappiamo dai trailer che ad un certo punto uscirà con Link, ma non abbiamo ancora visto nulla di tutto ciò. Questa sessione pratica si è concentrata sui nuovi poteri che Link possiede e sul loro significato per il gameplay.

READ  Vinci l'Anker Space Q45 Soundcore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *