“Uomo olandese-sudanese rapito in Sudan”

“Uomo olandese-sudanese rapito in Sudan”

Le persone fuggite dal Sudan partono in autobus ad Assuan, in Egitto

Notizie ONS

Un olandese di origine sudanese è stato rapito dal gruppo paramilitare RSF, secondo la sua famiglia. La famiglia non ha potuto contattare l’uomo per una settimana, rapporti Il Telegrafo.

L’uomo, il cui nome è Yaslam Al-Tayeb, ha il diabete e ha bisogno di cure. Secondo sua moglie Janette Hoeksema era in viaggio d’affari in Sudan quando sono scoppiate le violenze e non ha potuto lasciare il Paese.

Quando voleva recarsi in un negozio dopo quattro giorni con il portiere della sua permanenza a Khartoum, è stato portato via da uomini armati delle Rsf. Il vettore è stato rilasciato, riferisce De Telegraaf. Da allora non si sono più avute notizie di Al-Tayeb.

“Ogni ora che dura di più, la situazione diventa più grave. A parte il fatto che le RSF hanno già commesso crimini di guerra, anche mio marito non aveva con sé le sue pastiglie per il diabete di tipo 2 quando è stato arrestato”, dice Hoeksema. .

Affari consolari

Secondo la famiglia, il ministero degli Esteri ha affermato in una e-mail che non è possibile fornire assistenza consolare perché l’ambasciata a Khartoum è chiusa ei dipendenti sono stati evacuati.

Un portavoce per gli affari consolari riferisce che la questione è nota al dipartimento, ma non ci sono ulteriori annunci nel suo interesse.

READ  Rapporto allarmante all'inizio del vertice sul clima: gli ultimi otto anni sono stati i più caldi mai registrati | ADESSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *