Leo Messi incanta, Capello ancora più aspro con Cristiano Ronaldo

Persino il Barcellona, reduce da uno dei momenti storici più complicati della sua storia recente, sta per finire un ciclo. Quella di Leo messi che, ancora oggi e sempre contro il PSG, ha dimostrato di avere questo genio, a volte incomparabile e insostituibile, che lo ha reso il calciatore più incisivo della sua generazione.

L’elogio di Messi di Capello, nonostante l’eliminazione del Barcellona

Il Barcellona non va oltre l’1-1, nel secondo turno della rivincita del Champions Leaguee saluta i campioni come il Juventus. Ma con lo spettacolo e la sfida tecnica e fantastica tra Mbappè e il chip che dirigono l’orchestra sul terreno del Parco dei Principi e rappresentano un calcio nel calcio.

Lode, quindi a Messi, dall’ex allenatore e manager Fabio Capello è prevedibile e condivisibile, come nel caso delle sue analisi impeccabili. Nello studio, Capello ha detto al termine della partita che ha deciso l’addio al torneo continentale catalano:

“Sconto tra Messi e Mbappé? Il Leo abbiamo visto questa sera è un fenomeno fermato dal portiere e dai Marquinhos. Messi ma è un calciatore con qualcosa di diverso. Ha dimostrato ancora una volta di avere qualcosa in più degli altri e di essere un genio assoluto ”.

Capello, nuovo attacco contro Cristiano Ronaldo

Un genio assoluto chi Capello non esitate a contrastare con Cristiano Ronaldo, protagonista di una performance in Juve-Porto tra i più opachi dell’inizio della sua avventura torinese con la maglia bianconera. E su cui il giornalista e commentatore ha parlato in modo spietato, senza possibilità di replica e perfettamente incastrato alla Juventus e nella fase delicata che lo stesso CR7 sta attraversando:

“Gli altri vinceranno i palloni d’oro, come li ha vinti lui Cristiano Ronaldo, ma è geniale perché fa le cose con una qualità e una velocità impensabili per gli altri. Usa i suoi piedi come gli altri usano le sue mani. Ne ho visto uno molto grande stasera Messi e un bellissimo Barcellona. La nuova attività probabilmente ha dato a tutti una nuova motivazione ”.

Giudizi molto taglienti, al livello attuale del portoghese che con Leo si è diviso e ha combattuto per oltre un decennio, incidendo nei campionati che ha giocato in cui ha dimostrato versatilità tecnica, inventiva e anche genialità Capello ne riconosce – ora – solo uno Messi.

❌ Processo Juventus
📍 Chi è il più responsabile dello smaltimento?

pubblicato da Virgilio Sport suo Mercoledì 10 marzo 2021

VIRGILIO SPORT | 11-03-2021 10:26

READ  "Il Milan si ferma, ma qualche sberloni aiuta a crescere"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *