L’ex boss della Formula 1 Bernie Ecclestone accusato di frode multimilionaria |  Auto sportiva

L’ex boss della Formula 1 Bernie Ecclestone accusato di frode multimilionaria | Auto sportiva

Secondo quanto riferito, il 91enne britannico non ha dichiarato alle autorità fiscali britanniche circa 400 milioni di sterline, convertite per oltre 470 milioni di euro, di attività all’estero. L’accusa afferma di avere un fitto dossier pieno di prove per giustificare un’incriminazione.

Successo commerciale

Ecclestone ha governato la Formula 1 per decenni e ne ha fatto un enorme successo commerciale. Il suo regno si è concluso nel 2017 con l’acquisizione della classe reale da parte della compagnia americana Liberty Media.

Il direttore delle indagini fiscali Simon York ha descritto l’indagine sulla frode di Ecclestone come “complessa e globale”. Il 22 agosto, il caso di frode sarà ascoltato per la prima volta presso la Westminster Magistrates’ Court di Londra.

“Le autorità fiscali sono dalla parte dei contribuenti onesti e agiremo con fermezza se sospettiamo un’evasione fiscale. Il nostro messaggio è chiaro: nessuno è fuori dalla nostra portata”, ha detto York.

regolamento

Ecclestone è stato accusato di corruzione in Germania nel 2014. Avrebbe pagato una tangente a un banchiere tedesco che doveva supervisionare una transazione azionaria per lui. All’epoca comprò un processo e con esso una possibile pena detentiva pagando un risarcimento di 75 milioni di euro.

Lo schietto britannico ha recentemente suscitato scalpore quando ha definito il presidente russo Vladimir Putin un leader “sensato” che “sta facendo la cosa giusta per la Russia”. Ha risposto da Ibiza alle accuse di frode. “Non posso commentare perché non conosco i dettagli. È qualcosa di cui si è parlato, ma non nel modo in cui è uscito ora. Devono essere impazziti di nuovo dall’eccitazione”, ha detto il miliardario.

READ  Un quattro per i due peggiori giocatori dell'Orange contro la Germania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *