LG presenta un TV OLED da 42 pollici con pannello ripiegabile in più fasi – Immagine e suono – Novità

LG ha presentato il suo primo TV OLED pieghevole, LG Flex, all’IFA di Berlino. Si tratta di un TV OLED con una diagonale dello schermo di 42 pollici, la cui curvatura può essere regolata in base alle preferenze dell’utente sia tramite un pulsante che manualmente.

L’LG Flex con il nome del modello LX3 può secondo il produttore da completamente rettilineo a una curva 900R. Ciò equivale alla curvatura di un cerchio con un raggio di 0,9 metri. È piuttosto una curvatura; molti monitor da gioco con curvatura non superano la curvatura 1000R, che è una curvatura di un cerchio con un raggio di un metro.

Questa curvatura può essere ottenuta in due modi. Gli utenti possono utilizzare un pulsante dedicato sul telecomando per scegliere tra due posizioni di piegatura preimpostate, che vengono poi eseguite automaticamente da un motore. Non sappiamo se ce ne sono altri qui preimpostazioni può essere aggiunto e se le due posizioni preimpostate possono essere regolate. Inoltre è possibile regolare manualmente il grado di curvatura a passi del 5%. Pertanto, sono possibili 20 diversi livelli di curvatura.

LG non rivela su quale TV OLED si basa questo modello, ma l’LX3 ricorda da vicino una versione pieghevole del TV OLED C2 da 42″. Molte specifiche corrispondono, come risoluzione 4k, supporto Dolby Vision a 4k120, supporto HDMI 2.1 e relative caratteristiche, attuale processore A9 Gen 5 e pannello EVO per una luminosità relativamente maggiore.

Ci sono anche le deviazioni necessarie che dovrebbero contribuire principalmente all’uso dell’LX3 come monitor. Ad esempio, sono presenti due altoparlanti frontali da 40 W e un rivestimento che dovrebbe in parte prevenire l’abbagliamento. Oltre a regolare la curvatura, lo schermo può anche essere parzialmente inclinato e regolato in altezza. Mancano le connessioni DisplayPort.

READ  T. rex probabilmente ha evoluto occhi più piccoli per un morso migliore | Scienza

Ci sarà anche un’opzione entro la fine dell’anno per regolare le dimensioni dell’immagine sulla TV, qualcosa che LG sta vedendo ad esempio in alcuni generi di giochi come i giochi RTS o gli sparatutto, in cui i giocatori potrebbero avere desideri in formato 32 “o 27”. C’è anche una modalità Multi View, in cui gli utenti possono vedere i contenuti da due diverse fonti e scegliere da quale fonte deve essere ascoltato l’audio. Così puoi giocare e guardare un video in streaming allo stesso tempo.

LG deve ancora fornire informazioni sui prezzi. Inoltre, non è chiaro quando verrà rilasciato esattamente l’LX3 e se rimarrà solo nel formato da 42 pollici per ora, o se questo concetto pieghevole troverà la sua strada anche in altri formati TV OLED di LG Display.

prima mostrato Corsaro già un monitor da 45″ che gli utenti possono piegare da soli. Questo monitor ha anche un pannello da LG Display, anche se il rapporto di aspetto non è 16:9, ma 21:9. Anche la risoluzione è 3440×1440 pixel e non 4k come con l’LX3 Corsair .Il monitor ha anche una frequenza di aggiornamento significativamente più alta sotto forma di 240 Hz.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *