Libano, Beirut minuto di silenzio per l’anniversario dell’esplosione al porto

Migliaia di persone sono scese in piazza per commemorare la tragedia, avvenuta esattamente un anno fa. I manifestanti forzano l’area del Parlamento

I manifestanti cercano di forzare nell’area del Parlamento – La maggior parte dei feriti è tra i manifestanti, ma sono stati coinvolti anche alcuni agenti. La polizia ha negato l’uso di proiettili di gomma sparati contro i manifestanti, che hanno cercato di sfondare le barriere metalliche erette per più di un anno vicino a Place de l’Etoile a Beirut per proteggere il parlamento libanese.

Il compleanno – Durante la cerimonia di commemorazione, le campane delle chiese hanno suonato ripetutamente mentre i muezzin delle moschee recitavano versetti del Corano. C’è stata anche una manifestazione con momenti di tensione tra filo e antigovernativo.

La folla che ha partecipato si è radunata lungo i binari dell’autostrada che costeggia il porto di Beirut, con cortei provenienti da diverse città del Paese e da diverse parti della capitale. Sono arrivati ​​parenti delle vittime, attivisti della società civile, sostenitori di piattaforme politiche critiche nei confronti del sistema politico accusato di corruzione e malgoverno, membri di organizzazioni e categorie professionali come medici, avvocati, insegnanti.

READ  Coronavirus: chiusura in GB, in vigore super multe - Ultime notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *